Wout Van Aert vince la volata di Albi

Doveva essere una tappa ‘facile’ alla vigilia del giorno di riposo, ma il ventaglio azionato dalla Quick Step e dal Team Ineos fa sfracelli. Perdono contatto Nibali, Ciccone, Landa, Porte, Fuglsang, Uran e, soprattutto, Pinot che era il migliore dei big. Esultano Bernal, Thomas e Quintana, ma soprattutto Van Aert che vince la volata

Solita fuga ad inizio tappa, con 6 corridori a provare l’attacco: ci sono Berhane, Würtz, Gallopin, Schär, Eiking e Turgis con il gruppo maglia gialla che lascia andare. Behrane prende i punti dei GPM, mentre sull’ultima salita il gruppo comincia ad aumentare il ritmo con la maglia a pois Wellens a perdere le ruote dei migliori.

A 70 km dall’arrivo c’è un tentativo di ventaglio da parte degli uomini del Team Ineos di Geraint Thomas e Bernal e della Bora Hansgrohe di Sagan: l’accelerata delle due squadre spacca in due il gruppo, ma in prossimità dell’ultimo GPM di giornata ecco il ricongiungimento di chi aveva perso le ruote. A 35 km dall’arrivo altro ventaglio, questa volta è la Quick Step a fare la frustata che diventa decisiva. I primi a perdere le ruote sono George Bennett, Nibali e la maglia bianca di Giulio Ciccone, poi si fanno sorprendere anche Pinot, Fuglsang, Uran e Richie Porte che non riescono più a rientrare. Chi resta con prepotenza nella testa della corsa sono Thomas, Bernal, Valverde, Quintana, Buchmann, Mas, Bardet, Kruijswijk e Adam Yates, mentre viene beffato Landa a causa di una foratura.

Via alla volata con Viviani, Ewan, Matthews, Colbrelli e Sagan a giocarsi la tappa, mentre é assente Groenewegen finito prigioniero del ventaglio. Matthews fa lavorare la sua Sunweb, ma ha vincere – a sorpresa – é Wout Van Aert che beffa tutti allo sprint. increbile quanto fatto dalla Jumbo-Visma che é quindi riuscita a vincere tre volate con tre corridori diversi: Teunissen, Groenewegen e Van Aert. Brutto ko, invece, per i vari Pinot, Uran, Fuglsang e Porte che arrivano con un ritardo di 1’40”.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Wout Van Aert Team Jumbo-Visma 4:49.39
2. Elia Viviani Deceuninck-Quick Step +0.00
3. Caleb Ewan Lotto-Soudal +0.00
4. Michael Matthews Team Sunweb +0.00
5. Peter Sagan Bora-Hangrohe +0.00
6. Jasper Philipsen UAE Team Emirates +0.00
7. Sonny Colbrelli Bahrain Merda Pro CT +0.00
8. Matteo Trentin Mitchelton-Scott +0.00
9. Oliver Naesen AG2R la Mondiale +0.00
10. Greg Van Avermaet CCC Team +0.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter