Wout Van Aert vince la crono di Saint-Émilion

Questa volta Pogacar non fa il Cannibale: fa una buona crono, ma senza rischiare, chiudendo all’8° posto. A vincere è Wout van Aert che riesce a battere Asgreen, il compagno di squadra Vingegaard e Küng con il tempo di 35’53” per completare i 30,8 km della prova di Saint-Émilion. Pogacar fa suo il 2° Tour consecutivo e non c’è nessun sorpasso nella top 10. Cattaneo è 12°

I primi tempi da tenere in considerazioni sono quelli di Mikkel Bjerg e Stefan Bissegger, entrambi nella lista dei favoriti della vigilia. In questa sfida, ha la meglio lo svizzero che fa segnare un 36’37” sulla linea dell’arrivo con 8” di vantaggio sul danese: sono i primi due a superare i 50 km/h di media in questa prova di 30,8 km. Arrivano quelli forti: Asgreen sale al 1° posto con il tempo di 36’15”, con il campione nazionale danese che fa il colpaccio. Sì perché il corridore della Deceuninck Quick Step riesce a fare meglio del grande favorito Stefan Küng, che chiude la sua prova in 36’31”, con un crollo nell’ultimo tratto. Il campione europeo a crono aveva fatto segnare il miglior tempo al primo e al secondo intermedio, ma ha perso potenza negli ultimi 10 km.

Arrivano anche Richie Porte e Geraint Thomas, ma i corridori della Ineos Grenadiers non riescono a realizzare dei gran tempi, con la formazione britannica che resta così senza successi in questo Tour. Ci provano anche Castroviejo e van Baarle ed è l’olandese a fare il miglior tempo per corridori della Ineos. Arriva poi il momento di van Aert e il belga vola letteralmente. 8’57”: miglior tempo dopo 7,6 km. 24’04”: miglior tempo dopo 20,1 km, e 35’53” all’arrivo. Il corridore della Jumbo Visma ha perso un po’ nell’ultimo tratto, ma è un tempo sufficiente per conquistare la cronometro. Si fa vedere ai piani alti anche Mattia Cattaneo che è nei primi 5 agli intermedi, per scivolare solo alla fine al 6° posto con il tempo di 36’42”. Ennesima top 10 in una cronometro per Cattaneo che si è riconfermato uno degli specialisti anche a livello internazionale.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Wout Van Aert Team Jumbo Visma 35:53
2. Kasper Asgreen Deceuninck-Quick Step +0.21
3. Jonas Vingegaard Team Jumbo-Visma +0.32
4. Stefan Kung Groupama-FDJ +0.38
5. Stefan Bissegger EF Education-Nippo +0.44
6. Mattia Cattaneo Deceuninck-Quick Step +0.49
7. Mikkel Bjerg UAE Team Emirates +0.52
8. Taadej Pogacar UAE Team Emirates +0.57
9. Magnus Cort Nielsen EF Education-Nippo +1.00
10. Dylan van Baarle Ineos Grenadiers +1.21

CLASSIFICA GENERALE:
1. Tadej Pogacar UAE Team Emirates 80:16.59
2. Jonas Vingegaard Team Jumbo-Visma +5.20
3. Richard Carapaz Ineos Grenadiers +7.03
4. Ben O’Connor AG2R Citroen Team +10.02
5. Wilco Kelderman Bora-Hansgrohe +10.13
6. Enric Mas Movistar Team +11.43
7. Alexey Lutsenko Astana-Premier Tech +12.23
8. Guillaume Martin Cofidis +15.33
9. Pello Bilbao Bahrain-Victorious 16.04
10. Rigoberto Uran EF Education-Nippo 18.34

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter