Voti e pagelle della 6° giornata di Serie A

Voti e pagelle della 6° giornata di Serie A

1 POSTO: al Crotone di Nicola, non riesce a trovare la prima vittoria, e coi valori messi in campo fino ad ora rischia davvero di battere il record negativo di punti in classifica dell’Ancona di Jardel. Gasperini invece puntella un po’ la panchina grazie all’intuizione di metter su Petagna al posto di Paloschi e Pinilla. Il ragazzo lo ripaga dopo 2 minuti col gol più veloce di questa serie A per ora. Nicola invece traballa molto, il rischio esonero è molto alto. VOTO 1

2 POSTO: alla Sampdoria di Gianpaolo, alla quarta sconfitta consecutiva. Una papera di Viviano regala i 3 punti al Cagliari che ringrazia, Sampdoria che fa fatica a costruire gioco, e se Muriel non è in giornata, fa fatica anche a far gol. La difesa traballa parecchio, forse qualcosa manca ai Blucerchiati. Cagliari invece vittorioso con Melchiorri, in gol 10 anni dopo il suo esordio in serie A. VOTO 2

3 POSTO: al Pescara, seconda partita che riesce a pareggiare, nonostante gli avversari siano in 9 uomini. Proprio così, anche il Genoa, dopo il Torino nel turno infrasettimanale, si ritrova in 9 uomini dopo l’espulsione di Edenilson e Pandev. Sotto 1-0 il Pescara di Oddo attacca e alla fine riesce a trovare solo il pareggio. Per una squadra che si deve salvare, queste partite, visto come si sono messe, doveva vincerle, ma la fatica a far gol si paga. VOTO 3

4 POSTO: all’Udinese, perde anche a Reggio contro il Sassuolo. Sassuolo che ha in Defrel un bomber inaspettato e continua nella sua cavalcata verso l’Europa. Udinese invece che fatica incredibilmente sotto porta. VOTO 4

5 POSTO: al pareggio tra Fiorentina e Milan. Fiorentina che continua nell’astinenza al gol, Milan che almeno riesce a blindare la difesa, essendo la terza partita filata che non prende gol. Sono le 2 malate del calcio italiano, per lo spettacolo del campionato speriamo guariscano in fretta. VOTO 5

6 POSTO: alla vittoria risicata della Juventus, che riesce a trovare i 3 punti contro il Palermo solo grazie ad un autogol. La squadra di Allegri fa fatica a far bel gioco, Mandzukic è irriconoscibile rispetto lo scorso anno, forse le assenze in mediana non aiutano il mister. Palermo che gioca bene nonostante la rosa sia di gran lunga inferiore. Complimenti a mister De Zerbi. VOTO 6

7 POSTO: alla vittoria della Lazio contro l’Empoli. Continua la marcia della Lazio di Simone Inzaghi, che piano piano raggiunge la Roma in classifica. Lazio che nonostante gli infortunati (Marchetti e Biglia) continua nella sua striscia positiva. Empoli che fa fatica a trovare il gol nonostante Gilardino Maccarone Pucciarelli e Saponara. VOTO 7

8 POSTO: al pareggio a San Siro del Bologna, che porta a casa il primo punto in trasferta, e continua la striscia positiva. Verdi e Destro confezionano il gol del momentaneo vantaggio, pareggiato poi da una prodezza di Perisic. Nell’Inter la mancanza di Joao Mario si è fatta sentire e non poco. Bologna che vola a 10 punti in classifica e guarda il futuro un po’ più sereno. VOTO 8

9 POSTO: al Napoli, unica vera antijuve del campionato. La vittoria per 2-0 sul Chievo sancisce che la corsa scudetto è circoscritta alle due squadre. Gabbiadini e Hamsik regalano i 3 punti alla squadra di Sarri, che in vista della Champions League ha fatto riposare Milik. VOTO 9

10 POSTO: al Torino, che schianta la Roma grazie a Belotti e Iago Falque. Il Torino ha dominato in lungo e in largo il match, dimostrando le lacune difensive della Roma. Nella Roma l’unico a salvarsi è il fresco quarantenne Francesco Totti. LEGGENDA. voto 10

About the Author

Matteo Negri
Matteo Negri nato a Bologna il 17 novembre 1983. Grande appassionato di sport, ma non mi piace praticarlo. Conduttore radiofonico su radio Bologna uno di una trasmissione dal nome Football Drivetime e conduttore di una trasmissione sportiva su YouTube dal nome singolare!

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter