Voti e pagelle della 20^ giornata di Serie A

Fiorentina' s forward Federico Chiesa jubilates after scoring the goal of 2-0 during the soccer match Acf Fiorentina vs Juventus at artemio Franchi stadium in Floence ,Italy, 15 January 2016. NSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Voti e pagelle della 20^ giornata di Serie A.

1 POSTO: al Palermo, va in vantaggio, ma poi naufraga e prende 4 gol dal rinato Sassuolo. Palermo sempre più in difficoltà. Sassuolo che ritorna a giocare bene grazie anche al ritorno di Berardi e Politano. Palermo che ormai potrebbe già pianificare la prossima stagione in serie B. VOTO 1

2 POSTO: all’Empoli che sbagliando un rigore getta la vento la possibilità di fare 3 punti che lo avrebbero allontanato definitivamente dalla zona calda. Sampdoria invece lontana parente di quella bella vista a metà del girone di andata. L’Empoli ha bisogno del vero Saponara. VOTO 2

3 POSTO: al Pescara, tiene per 50 minuti, poi naufraga col Napoli. La squadra di Oddo deve ancora vincere sul campo. La squadra di Sarri invece continua a veleggiare verso il terzo posto. Il Pescara ora può sperare che dal mercato arrivi qualcuno oltre a Bovo, Stendardo e Gilardino. VOTO 3

4 POSTO: all’Atalanta che perde contro la Lazio, nonostante il vantaggio. Forse la mancanza di Kessie e Gagliardini inizia a farsi sentire. VOTO 4

5 POSTO: al Torino. Partita bellissima col Milan, ma in vantaggio 2-0 non si può sbagliare un rigore, per poi finire 2-2. Montella fenomeno, Torino Belotti dipendente. VOTO 5

6 POSTO: al Bologna, vince a Crotone col minimo sforzo, portando a casa 3 punti che sanciscono il fatto che il Bologna ormai è salvo. Ora serve il salto di qualità, aspettando il ritorno di Verdi. VOTO 6

7 POSTO: alla Roma, vince contro l’Udinese col minimo sforzo, nonostante Dzeko abbia sbagliato un rigore. Recupera 3 punti alla Juventus, che ora si trova a meno 1 punto. CINICA, VOTO 7

8 POSTO: al Cagliari e a super Borriello. Spazza via il Genoa con un perentorio 4-1. Bene il bomber autore di una doppietta e si porta a 10 in campionato. Bravissimo. VOTO 8

9 POSTO: all’Inter. La cura Pioli funziona eccome. Continua a vincere e Icardi è diventato maturo e decisivo. Nonostante sia andata sotto col Chievo, la squadra di Pioli non si disunisce e recupera e supera la squadra di Maran. Unico neo la cessione di Jovetic che in 4 giorni a Siviglia ha fatto 2 gol al Real Madrid. VOTO 9

10 POSTO: alla Fiorentina, batte l’imbattibile Juventus grazie a Kalinic e Chiesa. Ora Kalinic non è da cedere. Juventus disunita. Difficilmente si vede così. VOTO 10

About the Author

Matteo Negri
Matteo Negri nato a Bologna il 17 novembre 1983. Grande appassionato di sport, ma non mi piace praticarlo. Conduttore radiofonico su radio Bologna uno di una trasmissione dal nome Football Drivetime e conduttore di una trasmissione sportiva su YouTube dal nome singolare!

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter