Volatona di Enrico Battaglin a Santa Ninfa!

Dopo il terzo posto di ieri, Enrico Battaglin trionfa nella seconda tappa siciliana con uno sprint imperiale. Dennis resta in maglia rosa. Bene Pozzovivo e Yates, ancora poco brillante Chris Froome.

La seconda tappa in terra di Sicilia parte da Agrigento e dalla meraviglia della Valle dei Templi, fino ad arrivare nella provincia di Trapani. Anche oggi la fuga decolla in prossimità del km 0. Gli attaccanti di giornata sono Laurent Didier e Ryan Mullen, Eugert Zhupa e Andrea Vendrame, che salutano la compagnia non appena finisce il tratto di trasferimento. Nella prima fase relativamente pianeggiante il gruppo lascia fare, pur controllando. In testa si alternano uomini di Bmc, Team Sunweb e soprattutto Lotto Fix All. Il vantaggio degli attaccanti arriva al massimo ai 5 minuti e mezzo.

A Sciacca c’è il primo crocevia della tappa, che dalla città della ceramica comincia il suo saliscendi. Arriva anche il vento sulla corsa, com’era previsto, e il gruppo rizza le antenne. Nel frattempo c’è il terzo ritiro della corsa. Dopo Siutsou e Guardini, è Guy Niv a salutare la carovana. Ma la gara fatica ad accendersi. Mullen vince il primo Gpm senza sprintare, Vendrame passa per primo al traguardo volante. La scena si ripete a Partanna, dove l’irlandese della Trek si prende i “punti montagna” senza patemi. Il gruppo continua il suo pigro tira e molla con la fuga.

A Poggioreale non c’è più accordo tra i battistrada e cominciano gli scatti. Prima ci prova Didier, poi tocca a Vendrame. L’italiano della Androni riesce ad andarsene e a vincere l’ultimo Gp a Poggioreale. Ma il gruppo ora arriva inesorabile. A 12 km dalla fine una caduta coinvolge quasi metà gruppo. Anche Pozzovivo deve mettere piede a terra e rientra aiutato dai suoi compagni di squadra. Miguel Angel Lopez conferma il suo momento no, finendo dritto in un prato a 5 km dal traguardo. Poco dopo quel che resta del gruppo riassorbe Vendrame e la gara finalmente esplode.

Ai -2 c’è una volatona per prendere in testa l’ultima ascesa. Pozzovivo ha una grande gamba e, nonostante lo sforzo per rientrare, fa gara di testa. A 600m dalla fine prova ad uscire dal gruppo Diego Ulissi, ma il primo a fare la differenza è Giovanni Visconti. Si crea il buco e l’unico che riesce a chiuderlo è Battaglin. Il 28enne della LottoNL Jumbo ha una gamba eccezionale, salta Visconti e vince di prepotenza a braccia alzate. Escluso Lopez, i big arrivano con lo stesso tempo.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Enrico Battaglin Team LottoNL-Jumbo 4:06:33
2. Giovanni Visconti Bahrain Merida Pro CT +0.00
3. José Goncalves Team Katusha-Alpecin +0.00
4. Maximilian Schachmann Quick-Step Floors +0.00
5. Sam Yates Mitchelton-Scott +0.00
6. Tim Wellens Lotto-Soudal +0.00
7. Francesco Gavazzi Androni-Sidermec-Bottecchia +0.00
8. Maurits Lammertink Team Katusha-Alpecin +0.00
9. Domenico Pozzovivo Bahrain Merida Pro CT +0.00
10. Patrick Konrad Bora-Hansgrohe +0.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter