Vince Victor Lafay la fuga di Guardia Sanframondi

Era la tappa perfetta per le fughe e così è stato, con il successo di Victor Lafay (Cofidis) che se ne era andato insieme ad altri 8 corridori. Il francese però parte nel momento giusto e si sbarazza della concorrenza, con Gavazzi che giunge al 2° posto. Non succede nulla in classifica finale, se non l’ennesimo buco preso da Hindley che perde qualche secondo. Attila Valter in rosa

Scatti e controscatti. È bagarre sin dal km 0 con diversi tentativi di fuga: ci provano anche Gino Mäder, Battistella, Ulissi e Sagan tra gli altri, ma nessuno riesce ad evadere dal gruppo, considerando che si viaggia a 46 km/h nella prima ora di corsa. Si stacca anche qualcuno, tra questi Caleb Ewan che decide di abbandonare per un problema al ginocchio. La fuga viene via ai -114 km dal traguardo, con l’azione di Gougeard, Giovanni Carboni, Francesco Gavazzi, Goossens, Nélson Oliveira, Arndt, Gaviria e Lafay poi raggiunti da Campenaerts. I 9 guadagnano ben presto 7 minuti sul gruppo guidato dalla Groupama-FDJ di Attila Valter.

Sul GPM di Bocca della Selva passa per primo Goossens che cerca punti per la classifica scalatori, poi parte Gaviria che attacca in discesa, ma il colombiano cade dopo qualche tornante. Il colombiano riesce comunque a rientrare, ma ai -18 dal traguardo cominciano gli scatti nel gruppo di testa. In prossimità del traguardo volante di Castelvenere vanno via Campenaerts e Carboni, ma da dietro rimonta Lafay che viaggia a doppia velocità. Il corridore della Cofidis entra nell’ultimo km con 18” di vantaggio e non verrà più rimontato. Bravo a rientrare anche Gavazzi, ma il corridore della Eolo Kometa si deve accontentare del 2° posto.

In gruppo comincia a lavorare la Israel di Daniel Martin, ma si susseguono tante squadre in testa per evitare lo scatto di qualcuno. C’è la Deceuninck Quick Step per Evenepoel che marca a uomo Bernal trainato invece da Moscon. In pratica non succede nulla, anche se perdono le ruote dei migliori Hindley, Vervaeke e Pello Bilbao.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Victor Lafay Cofidis 4:06.47
2. Francesco Gavazzi Eolo-Kometa +0.36
3. Nikias Arndt Team DSM +0.37
4. Nelson Oliveira Movistar Team +0.41
5. Giovanni Carboni Bardiani-CSF-Faizane +0.44
6. Kobe Goossens Lotto-Soudal +0.58
7. Victor Campenaerts Team Qhubeka Assos +1.00
8. Alexis Gougeard AG2R Citroen Team +1.54
9. Fernando Gaviria UAE Team Emirates +3.04
10. Joao Almeida Deceuninck-Quick Step +4.48

CLASSIFICA GENERALE:
1. Attila Valter Groupama-FDJ 31:10.53
2. Remco Evenepoel Deceuninck-Quick Step +0.11
3. Egan Bernal Ineos Grenadiers +0.16
4. Aleksandr Vlasov Astana-Premier Tech +0.24
5. Hugh Carthy EF Education-Nippo +0.38
6. Damiano Caruso Bahrain-Victorius +0.39
7. Giulio Ciccone Trek-Segafredo +0.41
8. Daniel Martin Israel Start-Up Nation +0.47
9. Simon Yates Team Bikeexchange +0.49
10. Louis Vervaeke Alpecin-Fenix +0.50

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter