Vince il Napoli: 2-1 sul Milan

Vittoria fondamentale per il Napoli in casa Milan: a Milano decidono le reti nei primi 9 minuti di Lorenzo Insigne e José Callejon. Inutile il gol di Juraj Kucka.

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Gomez, Paletta, Calabria; Pasalic, Sosa, Kucka; Suso, Bacca, Bonaventura. All. Montella.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Tonelli, Albiol, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

CRONACA:

Dopo qualche minuto di studio l’equilibrio viene subito spezzato: al 6’ contropiede da manuale degli azzurri, Mertens libera Insigne sul lato sinistro e l’attaccante partenopeo, dal limite dell’area di rigore, lascia partire un diagonale imparabile per Donnarumma. Neanche il tempo di ripartire che il Napoli raddoppia con Callejon, che sorprende il portiere rossonero da posizione defilatissima. Da sottolineare ancora una volta l’assist di Mertens, assoluto ispiratore della squadra di Sarri. Al 14’ altra azione pericolosissima sull’asse Mertens-Callejon ma stavolta lo spagnolo si vede sbarrare la strada dall’uscita bassa di Donnarumma. Ancor più clamorosa l’occasione sciupata al 29’ proprio dal belga, che a tu per tu con il portiere non riesce a dar forza al suo sinistro. La prima grande chance per il Milan arriva al 35’: sugli sviluppi di un corner Bonaventura trova Gomez tutto solo in area ma il colpo di testa del paraguayano finisce a lato di un soffio. Due minuti dopo il Diavolo riapre il match: il pasticcio tra Jorginho e Tonelli permette a Kucka di recuperare palla sulla trequarti,involarsi verso la porta di Reina e superare il portiere spagnolo con un preciso tocco d’esterno. In chiusura di tempo punizione dal limite dell’area per i rossoneri ma Suso calcia alto.

Pronti-via e il Milan sfiora il pareggio: cross dalla destra di Abate, Pasalic prende il tempo ai difensori del Napoli ma il suo colpo di testa si infrange sulla traversa. Al 52’ punizione insidiosa di Insigne, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta difesa da Donnarumma. Il numero 24 azzurro strappa applausi poi al 58’ tentando l’eurogoal da centrocampo, senza fortuna. Il Milan però è vivo, attacca e costringe Sarri al primo cambio al 61’: fuori Jorginho, in difficoltà, dentro Diawara. Al 69’ Mertens, lanciato a rete, ha l’occasione per chiuderla ma Donnarumma si supera, respingendo il tiro del belga indirizzato sul palo lungo. Al 73’ doppio cambio per Montella: fuori Bacca e Sosa, dentro Lapadula e Bertolacci. Sarri risponde inserendo Zielinski per Hamsik. Le sostituzioni non smuovono la situazione e Montella decide così a pochi minuti dalla fine di cambiare assetto, affiancando Niang a Lapadula. Il forcing finale dei rossoneri produce solo un brivido per i tifosi azzurri, con il colpo di testa di Paletta su azione d’angolo che si spegne a lato di poco. Finisce 2-1 per il Napoli, un successo che sembra consolidare le gerarchie in zona Champions League.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter