Vince Mikel Landa!!!

Dopo due 2° posti, arriva finalmente la prima vittoria di Mikel Landa che giunge in solitaria a Piancavallo. Quintana non forza la mano, ma riesce comunque a conquistare la maglia rosa dopo la mini crisi di Dumoulin sull’ultima salita. 2” conquistati su Nibali che riesce invece a difendere il 3° posto dall’attacco di Pinot.

Dumoulin aveva punzecchiato tutti con le sue parole dopo la tappa di Ortisei, sicuro ormai di arrivare a Milano con la maglia rosa. Alla cronometro finale mancavano, e mancano, però tanti km ed ecco che la spavalderia è stata controproducente al corridore olandese che sulla salita di Piancavallo ha pagato 1’09” da Quintana e 1’07” da Nibali. Non sono distacchi che ci danno un Giro concluso, ma distacchi sufficienti per vedere il colombiano in maglia rosa che, nonostante una condizione non al top, è riuscito nell’intento di diventare il nuovo leader della corsa. La salita di Piancavallo è sicuramente decisiva, ma la tappa Dumoulin l’ha persa nella discesa successiva al traguardo volante di Sappada, dove il corridore della Sunweb non si accorge del ritmo imposto dalla sua stessa squadra e viene così messo alla prova dalle azioni combinate di Movistar e Bahrain Merida in primis, e dalla FDJ e dalla Katusha Alpecin in seconda battuta. Dumoulin è poi riuscito a rientrare, addirittura in salita, ma quello sforzo è stato poi determinante per vederlo meno brillante sull’ultima ascesa di giornata. Sia chiaro, il Giro non è finito: manca ancora la crono Monza-Milano, ma manche anche la tappa n° 20 con Monte Grappa e Foza da scalare. Ecco che restano in corsa sia Vincenzo Nibali che un prepotente Thibaut Pinot, che negli ultimi giorni sembra essere il più in palla di tutti i big. Tante poi le battaglie, Zakarin-Pozzovivo per il 5° posto, Adam Yates e Jungels per la maglia bianca: il Giro non è finito ed è bellissimo. Bellissima è anche la vittoria di Mikel Landa che al terzo tentativo, finalmente, riesce a trovare un successo di tappa, il terzo in carriera al Giro d’Italia. Maglia azzurra di miglior scalatore ormai conquistata, con il basco che trova così tempo e spazio per dedicare la sua vittoria all’ex compagno di squadra Michele Scarponi.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Mikel Landa Team Sky 4:53.00
2. Rui Costa UAE Abu Dhabi +1.49
3. Pierre Rolland Cannondale-Drapac Pro CT +1.54
4. Pello Bilbao Astana Pro Team +2.12
5. Sebastian Henao Team Sky +3.06
6. Evgeny Shalunov Gazprom-RusVelo +3.51
7. Luis Sanchez Astana Pro Team +3.51
8. Matteo Busato Wilier Triestina +5.05
9. Lorenzo Rota Bardiani-CSF Pro Team +5.05
10. Ilia Koshevoy Wilier Triestina +6.44

CLASSIFICA GENERALE:
1. Nairo Quintana Movistar Team 85:02.40
2. Tom Dumoulin Team Sunweb +0.38
3. Vincenzo Nibali Bahrain Merida Pro CT +0.43
4. Thibaut Pinot FDJ +0.53
5. Ilnur Zakarin Team Katusha-Alpecin +1.21
6. Domenico Pozzovivo AG2R La Mondiale +1.30
7. Bauke Mollema Trek-Segafredo +2.48
8. Adam Yates ORICA-Scott +6.35
9. Bob Jungels Quick-Step Floors +7.03
10. Steven Kruijswijk Team LottoNL-Jumbo +7.37

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo