Vince Julian Alaphilippe!!!

Julian Alaphilippe stacca Majka e Polanc a 200 metri dall’arrivo e va a vincere in solitaria sul traguardo di Xorret de Calì. Nuovo numero in salita del duo Contador-Froome che guadagnano 17” su Aru, Nibali e Chaves.

Tappa molta dura e molto lunga e parte la classica fuga con 21 corridori all’attacco: tra gli altri anche Majka, il duo UAE Niemiec-Polanc, Monfort, Nélson Oliveira, Alaphilippe e Pauwels. Anche diversi compagni di squadra dei big, Contador piazza Jesús Hernández Blázquez, Chernetski e De Vreese per Fabio Aru e Novak per Vincenzo Nibali. Non ci sono Villella e De Gendt e quindi De Vreese e Pauwels si dividono i primi due GPM di giornata. De Vreese anticipa tutti ai -11 km dall’arrivo, con Majka che manda Buchmann a riprendere il belga dell’Astana. È proprio il polacco della Bora Hansgrohe il favorito di giornata con Buchmann e Pfingsten a fare l’andatura davanti per scremare il folto gruppo dei fuggitivi. Inizia l’Alto Xorret de Catí e Majka prova a partire, ma restano alla sua ruota Alaphilippe e Polac. Il corridore dell’UAE continua a fare l’elastico, mentre Alaphilippe non perde un metro. Si decide tutto in discesa, con Polanc che rientra, ma è Alaphilippe a partire secco ai -200 metri, arrivando così in solitaria al traguardo.

Dietro, sempre la Sky a controllare la situazione con Knees e Stannard prima, David López e Diego Rosa poi a fare il ritmo prima dell’attacco dell’Alto Xorret de Catí. Froome non vuole partire fortissimo, infatti il corridore britannico non è nelle prime posizioni quando comincia l’ultima salita. Tentano l’attacco Simon Yates, Woods, de la Cruz e Soler, poi è Alberto Contador ad unirsi alla compagnia cercando di recuperare qualcosa in classifica. Dopo 2 km si ‘sveglia’ Froome che va a riprendere Contador, insieme a Chaves, mentre perdono qualcosa Nibali e Aru. Sul punto più duro, ecco la frullata di Froome che manda tutti in crisi, tranne Contador che gli resta attaccato. I due guadagnano circa 25” sui rivali della generale allo scollinamento, ma Aru, Nibali e Chaves riescono a limitare i danni in discesa, finendo sul traguardo con 17” di ritardo.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Julian Alaphilippe Quick-Step Floors 4:37.55
2. Jan Polanc UE Team Emirates +0.02
3. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +0.02
4. Serge Pauwels Team Dimension Data +0.26
5. Nelson Oliveira Movistar Team +0.28
6. Michel Kreder Aqua Blue Sport +0.32
7. Maxime Monfort Lotto-Soudal +0.32
8. Bart De Clercq Lotto-Soudal +0.34
9. Alberto Losada Team Katusha-Alpecin +0.37
10. Emanuel Buchmann Bora-Hansgrohe +1.04

CLASSIFICA GENERALE:
1. Chris Froome Team Sky 32:26.13
2. Johan Chaves ORICA-Scott +0.28
3. Nicolas Roche BMC Racing Team +0.41
4. Vincenzo Nibali Bahrain Merida Pro CT +0.53
5. Tejay Van Garderen BMC Racing Team +0.58
6. Fabio Aru Astana Pro Team +1.06
7. David De La Cruz Quick-Step Floors +1.08
8. Adam Yates ORICA-Scott +1.18
9. Michael Woods Cannondale-Drapac Pro CT +1.41
10. Ilnur Zakarin Team Katusha-Alpecin +1.57

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter