Vince Jhonatan Narvaez a Cesenatico

Tappa con 5 GPM adatta agli uomini di classifica, ma nella prima ora di corsa si forma una fuga di 14 uomini all’attacco. Tra questi se la giocano Narvaez e Padun, e a vincere è l’ecuadoriano della Ineos Grenadiers. Pozzovivo mette tutta la sua squadra a tirare, ma non riesce a staccare gli uomini di classifica

Tappa molto adatta alle fughe ed ecco che ci sono i soliti scatti e controscatti che vengono però richiusi dal gruppo maglia rosa. Dopo 30 km parte un drappello di 13 corridori, drappello così composto: Bidard, Pellaud, Boaro, Padun, Benedetti, Rosskopf, Hansen, Clarke, Albert Torres, Campenaerts, Narváez, Richeze e van Empel. I 13 prendono anche più di 12 minuti di vantaggio sul gruppo maglia rosa, e sulla fuga arriva anche Héctor Carretero della Movistar che rientra dopo un incredibile inseguimento individuale.

Da dietro comincia a lavorare la NTT di Domenico Pozzovivo con l’andatura di O’Connor, Wyss, Sobrero, Gebreigzabhier e Meintjes, a cui si aggiunge Campenaerts che viene ripreso dal gruppo maglia rosa a 52 km dall’arrivo. L’andatura degli NTT fa comunque male, perché Vincenzo Nibali resta ben presto senza compagni di squadra e Zakarin si stacca. I più coperti sono la maglia rosa João Almeida della Deceuninck Quick Step e Kelderman della Sunweb, gli a rimanere con ben tre compagni di squadra. Intanto davanti Pellaud fa incetta di punti tra GPM e traguardo volante. Scatti e controscatti anche nella testa della corsa, e restano da soli Padun della Bahrain e Narváez della Ineos.

Clarke e Pellaud non riescono a rientrare sulla coppia di testa: ci si gioca tutto tra Padun e Narváez, ma a 23,9 km dall’arrivo resta da solo l’ecuadoriano della Ineos Grenadiers a causa della foratura della ruota posteriore dell’ucraino. Narváez riesce sempre a mantenere più di 20” di vantaggio e va a vincere in solitaria sul traguardo di Cesenatico. Padun arriverà con più di un minuto di ritardo, poi Clarke, Rosskopf e Pellaud. Niente abbuoni per il gruppo che arriva a 8’25”.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Jhonatan Narvaez Team Ineos 5:31.24
2. Mark Padun Bahrain-McLaren +1.08
3. Simon Clarke EF Pro Cycling +6.50
4. Joey Rosskopf CCC Team +7.30
5. Simon Pellaud Androni Giocattoli-Sidermec +7.43
6. Brandon McNulty UAE Team Emirates +8.25
7. Patrick Konrad Bora-Hansgrohe +8.25
8. Ruben Guerreiro EF Pro Cycling +8.25
9. Joao Almeida Deceuninck-Quick Step +8.25
10. Tao Geoghegan Team Ineos +8.25

CLASSIFICA PRINCIPALE:
1. Joao Almeida Deceuninck-Quick Step 49:21.46
2. Wilco Kelderman Team Sunweb +0.34
3. Pello Bilbao Bahrain-McLaren +0.43
4. Domenico Pozzovivo NTT Pro Cycling +0.57
5. Vincenzo Nibali Trek-Segafredo +1.01
6. Patrick Konrad Bora-Hansgrohe +1.15
7. Jai Hindley Team Sunweb +1.19
8. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +1.21
9. Fausto Masnada Deceuninck-Quick Step +1.36
10. Jakob Fuglsang Astana Pro Team +2.20

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter