USA-Argentina 0-4: Doppietta per Higuain, Messi supera Batistuta

L’Argentina vola in finale di Coppa America battendo gli Stati Uniti per 0-4, protagonisti ancora una volta Higuain e Messi, che supera Batistuta nella classifica all time.

STATI UNITI-ARGENTINA 0-4: Lavezzi al 3′, Messi al 35′, Higuain  al 50′ e all’86’.
STATI UNITI: Guzan; Yedlin, Cameron, Brooks, Johnson; Zusi, Bradley, Beckerman (60′ Birnbaum), Zardes; Dempsey (78′ Nagbe), Wondolowski (46′ Pulisic). Allenatore: Jurgen Klinsmann.
ARGENTINA: Romero; Mercado, Otamendi, Funes Mori, Rojo (’84 Cuesta); Fernandez (60′ Biglia), Mascherano, Banega; Messi, Higuain, Lavezzi (65′ Lamela). Allenatore: Tata Martino.

Klinsmann, che deve fare a meno 3 titolari per raggiunto limite di ammonizioni Bedoya, Jones e Wood, schiera una formazione molto offensiva più  di quanto ci si poteva attendere alla vigilia. Zardes e Zusi sulle ali e l’offensivo Johnson come terzino, con Wondolowski (attaccante puro a differenza dell’atteso Nagbe) partner di Dempsey.

Per il Tata Martino tutto confermato, con Lavezzi a sostituire Gaitan, ma per il resto è la formazione che ha battuto il Venezuela. Ancora titolare a centrocampo Augusto Fernandez al posto del laziale Biglia, che come ha detto il Tata nella conferenza prepartita Fernandez da più equilibrio ed è tatticamemte più duttile del centrocampista della Lazio.

Al NRG Stadium di Houston si è giocata la prima semifinale di Copa America Centenario tra i padroni di casa degli USA e l’Argentina.

Si pensava che l’Argentina avrebbe avuto vita facile contro gli Stati Uniti nella prima semifinale di Copa America e così è stato troppa la differenza tecnica tra le due squadre e con gli Stati Uniti senza tre importanti titolari, Messi e compagni approdano tranquillamente in finale dove sarà molto difficile fermarli, la forza dell’attacco del Tata Martino è devastante, fra Lamela, Higuain, Lavezzi, Aguero e Messi non mancano le possibilità di segnare in ogni momento, per l’Argentina quinta partita sbloccata prima del quindicesimo del primo tempo.

Neanche il tempo di finire gli inni che l’Argentina ed è già in vantaggio, con Messi che  con un pallonetto geniale serve un assist a Lavezzi che di testa insacca alle spalle di Guzan, uscito troppo presto, l’Argentina  fa girare la testa alla squadra avversaria e continua ad attaccare: prima ci prova Messi poi Higuain, il raddoppio arriva al 35′ quando su un ennesimo attacco degli argentini Brooks è costretto al fallo, Messi va sulla palla e insacca con un tiro all’incrocio dei pali sinistro del portiere Guzan, che non appare molto reattivo, ma la Pulga segna un gran gol che lo porta a diventare il miglior marcatore di tutti tempi dell’Argentina. Guzan al 44′ ferma poi con una spallata  a gioco fermo Lavezzi, ma l’arbitro non lo ammonisce, gli  Stati Uniti sono troppo  nervosi e anche  Dempsey rifila una gomitata a Mascherano non vista dall’arbitro, stranamente e’ Klinsmann che si lamenta con gli arbitri veramente incomprensibile.

Nel secondo tempo la storia non cambia e dopo pochi minuti arriva il terzo gol di Higuain dopo un bellissimo assist  di Lavezzi.

Bruttissimo incidente al 64′ a Lavezzi che va a sbattere contro un cartellone e cadendo malamente con il braccio sinistro e viene portato in ospedale per valutarne le condizioni si sospetta la frattura del braccio sinistro, viene sostituito da Lamela. L’Argentina inizia a risparmiare le forze ed arriva il quarto gol al 86′ dopo un errore grossolano della difesa avversaria ed Higuain  insacca indisturbato e segna una doppietta.

Gli Stati Uniti giocheranno sabato per il terzo posto in Copa America, mentre l’Argentina continua a essere un vero rullo compressore impossibile da fermare.

Questa notte imperdibile partita tra Colombia e Cile con la Roja che dovrà fare a meno di Arturo Vidal assenza molto importante per il gioco della squadra campione in carica.

 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter