Ungheria – Belgio 0-4: “Diavoli Rossi” ai quarti

Belgio impetuoso domina la partita, realizza quattro reti e si concede un quarto di finale contro il Galles che ben promette per un lungo cammino. Reti realizzate da Alderweireld, Batshayi, Hazard e Ferreira Carrasco.

Le formazioni in campo:

UNGHERIA (4-2-3-1): Király; Kadar, Guzmics, Juhász, Lang; Gera, Nagy; Dzsudzsák, Kleinheisler, Lovrencsics; Szalai. Ct. Storck

BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Verthongen; Nainggolan, Witsel; Mertens, De Bruyne, Hazard; Lukaku. Ct. Wilmots

Parte forte il Belgio in questo ottavo di fine. Ci provano nell’ordine De Bruyne, Lukaku e infine Alderweireld  che con un colpo di testa trafigge Kiraly su una punizione di De Bruyne dal lato sinistro. Prova il Belgio a chiudere la partita e sia Lukaku sia De Bruyne tentano di concludere in porta ma Kiraly si salva. Al 36’ è la traversa a respingere il tiro di De Bruyne e il punteggio rimane bloccato.
Alza la testa l’Ungheria verso il minuto 40 con Lovrencsics che con un destro da fuori area ma il pallone finisce alto di poco. Al minuto successivo è il turno di  Dzsudzsak ma anche stavolta la mira non è precisa. Si va al riposo con il risultato di 1-0 ma tante occasioni per il Belgio.

Soffre il Belgio nel secondo tempo con l’Ungheria che spinge alla ricerca del pareggio. Ci prova subito Hazard ma Király si oppone. Ci prova l’Ungheria con Szalai, Pinter e Juhasz  con quest’ultimo che ha l’occasione del pareggio ma la palla finisce di poco a lato della porta difesa da Courtois.
Ma al minuto 33 ci pensa Batshauyi, appena entrato in campo, a spingere un pallone in rete dopo un cross al centro da parte di Hazard. Esattamente un minuto dopo azione solitaria di Hazard che parte da sinistra salta la difesa ungherese si porta al centro dell’area e fa partire un tiro di destro che Király può solo vedere sfilare verso la porta. Al 46’ anche Carrasco entra sul taccuino dell’arbitro concretizzando un  assist di Nainggolan e chiudendo la partita.

Risultato travolgente: 4-0 e Belgio meritatamente qualificato per i quarti dove incontrerà il Galles di Bale. L’Ungheria ci prova ma non riesce a concretizzare il pareggio nel momento giusto e poi subisce il gioco dei ragazzi di Wilmots.