Un’altra leggenda NBA annuncia il ritiro: Paul Pierce.

Los Angeles Clippers' Paul Pierce looks on during the first half of an NBA preseason basketball game against the Golden State Warriors, Tuesday, Oct. 20, 2015, in Los Angeles. (AP Photo/Jae C. Hong)

Proprio così, dopo Bryant, Duncan e Garnett, un altro poster di camera mia lascierà a fine stagione la palla a spicchi: The Truth Paul Pierce.

A 38 anni il cestista statunitense in forza ai Clippers ha annunciato che sarà la sua ultima stagione. Fu scelto al draft del 1998 come decima scelta assoluta da Boston. Da allora ha sempre giocato titolare in tutte le squadre in cui è stato, viaggiando con circa 20 punti di media a partita. E’ stato dal 1998 al 2013 ai Boston Celtics, dove ha giocato 1102 partite, segnando oltre 24000 punti ( è uno dei tre giocatori insieme a Larry Bird e John Havlicek ad aver segnato più di 20000 punti con la maglia dei Celtics), poi Brooklyn Nets, Washington Wizards e infine Los Angeles Clippers.
Ha vinto l’anello NBA nel 2008 coi Boston Celtics, guadagnandosi anche il premio di MVP delle finali. Vanta anche convocazioni all’All Star Game.
Il suo soprannome, The Truth, “la Verità”, gli fu dato da Shaquille O’Neal dopo la vittoria dei suoi Los Angeles Lakers contro i Celtics per 112 a 107, in cui Pierce segnò 42 punti, tirando 13 su 19. O’Neal prese da parte un giornalista e gli disse: “Prendi nota, io sono Shaquille O’Neal, e Paul Pierce è “La Verità”. Dammi retta e non dubitare. Sapevo che fosse in grado di giocare, ma non sapevo potesse giocare in questa maniera. Paul Pierce è “La Verità”.

Ecco la lettera con coi Paul Pierce annuncia il suo ritiro:

” Questa sarà la mia ultima stagione. Come ogni decisione difficile, penso che la cosa più importante sia essere in pace con te stesso. Io sono tranquillo per questo ritiro, ma ci sarà un’altra corsa, un’altra stagione da giocare, un’altra opportunità. La disputerò coi Clippers, nella città dove sono nato, in quella che reputo una grande squadra. Siamo affamati e vogliamo vincere il titolo. Dopo 18 anni di carriera NBA, è difficile per me credere che giocherò per l’ultima volta in ogni arena. Per questo motivo l’obiettivo sarà quello di godersi ogni allenamento, ogni viaggio nel bus coi miei compagni, ogni pranzo con la squadra e ogni uscita dal tunnel. Darò tutto me stesso per garantire al mio team, una possibilità di vittoria. ”

About the Author

Matteo Negri
Matteo Negri nato a Bologna il 17 novembre 1983. Grande appassionato di sport, ma non mi piace praticarlo. Conduttore radiofonico su radio Bologna uno di una trasmissione dal nome Football Drivetime e conduttore di una trasmissione sportiva su YouTube dal nome singolare!

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter