Una bella Roma schianta il Sassuolo: 3-1

La Roma batte il Sassuolo grazie al rigore di Diego Perotti, al gol di Patrik Schick e alla magia di Nicolò Zaniolo. Inutile la rete di Khouma Babacar nel finale. Di Francesco risale a meno quattro dal quarto posto occupato dalla Lazio

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, N’Zonzi; Under, Zaniolo, Perotti; Schick. All. Di Francesco.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Marlon, Lemos, Ferrari, Dell’Orco; Bourabia, Magnanelli, Djuricic; Berardi, Babacar, Brignola. All. De Zerbi.

CRONACA:

Nella penultima giornata del girone di andata di questo 26 dicembre all’insegna della seria a, All’Olimpico la Roma di Di Francesco ospita il Sassuolo di De Zerbi. Le squadre dimostrano fin dalle prime battute di voler regalare una bella prestazione ai propri tifosi accorsi All’Olimpico. Il primo brivido lo regala Olsen che esce dall’area per rinviare una palla coi piedi e la spedisce sui piedi di berardi che calcia di prima intenzione ma il portiere svedese corre tra i pali e svenuta il pericolo. Una manciata di minuti dopo è la Roma che si rende con Florenzi che lancia Schick a tu per tu con consigli e Ferrari nel tentativo di fermarlo commette fallo e l’arbitro concede, confermato dal var, il rigore. Sul dischetto va Perotti, che torna titolare dopo una serie di infortuni che lo ha tenuto lontano dai campi per tanto tempo e lo trasforma spazzando consigli. La Roma prende fiducia e inizia a giocare e a scrollarsi di dosso le paure che in queste ultime partite condizionano i giallorossi. E così se prima è stato fermato fallosamente Schick al 29’la retroguardia nero verde viene bucata da Schick che dribla il portiere avversario e insacca la rete del 2-0. La gara si incanala verso una Roma sempre più nella partita e un Sassuolo che vuole ma non riesce a giocare e così il primo tempo finisce con la Roma in vantaggio per 2-0. La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo con la Roma che continua a giocare e a spingere nel tentativo di chiudere la gara invece di tentare di gestire la gara. Al 59′ la Roma chiude la gara con Zaniolo che realizza un gol importante sia in termini di qualità che di momento in cui la Roma realizza il terzo gol. Zaniolo si invola verso la porta partendo da destra, Ferrari non riesce a fermarlo e fingendo il tiro sia il portiere che lo stesso difensore vergogno fuorvianti dalla finta e Zaniolo con un cucchiaino realizza un bel gol. A questo punto quando la gara sembrava ormai chiusa ecco che la Roma cala di concentrazione e il Sassuolo sbaglia un tentativo di gol sul finale con Di Francesco junior mentre Babacar al 90′ non perdona e segna il gol della bandiera. Bella ed importantissima vittoria per i giallorossi, migliore in campo Zaniolo per la Roma e Babacar per il Sassuolo.