Un grande Napoli piega la Juventus 2-1

La squadra di Gattuso mette sotto la Juventus e nella ripresa la colpisce. A segno il polacco e il capitano. Inutile il gol di Ronaldo al 90′. L’Inter recupera un punto alla squadra di Sarri

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Rui; Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Higuain, Ronaldo. All. Sarri.

CRONACA:

Avvio sprint degli azzurri, che con Milik spaventano Szczesny e tengono bene il campo. CR7 spara alle stelle sugli sviluppi di ripartenza, ma la Juve fatica a creare per merito di un Napoli ben organizzato e capace di fraseggiare con ordine. Callejon spreca a pochi metri dal portiere, l’equilibrio la fa da padrone, l’ultimo squillo del primo tempo è un’incornata debole di Ronaldo.

Nella ripresa la Juve perde subito Pjanic per noie muscolari – dentro Rabiot con Bentancur regista – Mariani annulla un goal a CR7 per fuorigioco di partenza di Higuain, poi il Napoli passa: tiro di Insigne da fuori, Szczesny respinge corto e Zielinski si avventa sul pallone firmando l’1-0. Gli azzurri sono indemoniati, proteste per un presunto mani di Cuadrado non ravvisato e 2-0 di Insigne dopo una rovesciata alta: cross di Callejon, destro al volo del capitano e raddoppio Napoli. La Juve però non ci sta e a tempo scaduto riapre i conti col guizzo di Ronaldo che anticipa il portiere in uscita, prima della girata di Higuain bloccata da Meret al 93′. San Paolo in festa e ‘fatale’ per Sarri, seconda sconfitta in campionato per Madama.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter