Un bel Bologna batte l’Atalanta 2-1

Dopo la festa in Champions, l’Atalanta subisce la prima sconfitta stagionale in campionato in trasferta. Complice anche le tante assenze, la Dea viene battuta al Dall’Ara da un bel Bologna per 2-1. Palacio apre le marcature nel primo tempo, poi nella ripresa Poli trova il raddoppio. Nulla serve il gol di Malinovskyi che accorcia le distanze. Bologna che torna a vincere dopo 50 giorni in casa

FORMAZIONI:

Bologna (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Dzemaili, Medel, Poli; Orsolini, Palacio, Sansone. All. Mihajlovic.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Malinovsky; Muriel. All. Gasperini.

CRONACA:

I padroni di casa provano a tenere palla nella metà campo avversaria, ma le fiammate più pericolose le produce la squadra ospite con la velocità di Muriel e soprattutto Malinovskyi, fermato da un ottimo Skorupski. Al 12′ la perfetta ripartenza degli uomini di Mihajlovic spezza gli equilibri: Orsolini scarica un gran sinistro sul palo e Palacio è il più veloce nel comodo tap-in a porta vuota. La gara resta piacevole con le due squadre che tengono i ritmi alti: la palla-goal più clamorosa capita sul destro di Pasalic, che a due passi dalla linea di porta spara clamorosamente alto. Poco dopo l’ennesima ripartenza felsinea con un ispiratissimo Palacio: soltanto il gran tuffo di Gollini evita la doppietta dell’argentino.

A inizio ripresa il Bologna trova addirittura il raddoppio sull’asse Tomyiasu-Poli: perfetto il cross teso del giapponese per la testa dell’ex Milan, che trova l’angolo lontano e corre a esultare in panchina. La reazione dell’Atalanta arriva però immediatamente: Barrow pesca il perfetto inserimento di Malinovskyi, che di sinistro riporta in partita la Dea. Nei minuti finali la squadra di Gasperini si getta a testa bassa nella metà campo avversaria, concedendo più di uno spazio alle ripartenze avversarie. Skorupski mura prima Barrow e respinge poi un’altra conclusione di Malinovskyi. Negli ultimi minuti Danilo rimedia due cartellini gialli, ma il muro rossoblù tiene anche in dieci e porta a casa la vittoria.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter