L’Inter riprende la sua marcia: 1-2 all’Udinese

L’Inter ribalta lo svantaggio iniziale, firmato Jakub Jankto, grazie ad una doppietta di Ivan Perisic.

FORMAZIONI:

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Samir; Fofana, Kums, Jankto; De Paul, Zapata, Thereau. All. Del Neri.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi; Brozovic, Kondogbia; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. All. Pioli

CRONACA:

I Padroni di casa prima passano in vantaggio al 17′ con un gran gol di Jankto ma poi i nerazzurri ribaltano il risultato con due reti di Perisic,  al 45′ su assist di Icardi e all’87’ con un bel colpo di testa, con questa doppietta arriva a quota 5 gol che hanno però fruttato alla squadra nerazzurra ben 11 punti, con la vittoria sull’Udinese e’ arrivata anche la quarta vittoria consecutiva in campionato per Pioli, con l’Inter che arriva a quota 33 punti.

Delneri in avvio dà fiducia a Samir come terzino sinistro, a centrocampo non c’è Badu impegnato in Coppa d’Africa, spazio allora a Jankto, con Thereau affiancato a De Paul e Zapata in attacco, Pioli lascia inizialmente in panchina Joao Mario e conferma Kondogbia e Banega, con Perisic preferito a Eder, e Gabigol ancora in panchina.

La squadra di Delneri parte molto bene e per gran parte del primo tempo mette alle corde l’Inter, al 4′ lancio di Jankto per Zapata che approfitta di uno scivolone di Murillo, ma arriva Miranda che lo ferma,  dopo solo  due minuti sono ancora padroni di casa ad essere pericolosi, con la conclusione dai 25 metri di Fofana e gran risposta di Handanovic che devia in angolo con una mano.

L’Udinese al 17′ passa in vantaggio, azione personale di Samir, assist in area per l’inserimento di Jankto che con un destro potente che batte Handanovic, l’Udine continua a spingere sull’acceleratore e sfiora il raddoppio al 21′ con De Paul che colpisce il palo, servito dopo una grande azione personale di Zapata.

La squadra di Pioli è in balia del suo avversario e viene presa d’infilata ancora da Jankto dalla sinistra al 22′, il trequartista punta e salta Murillo che cade a terra dopo una finta, ma il tiro sfiora il palo, al 34′ gol giustamente annullato a Perisic, assist dalla destra di D’Ambrosio per l’inserimento dell’esterno croato che supera Karnezis, ma la posizione è irregolare, ma al 47′ arriva il pareggio dell’Inter, con Icardi difende la  palla in area e aspetta il taglio  di Perisic che con un sinistro di prima batte Karnezis per l’1-1.

L’Inter entra con un piglio diverso in campo nella ripresa, al 4′ cross di Candreva dalla destra, con la palla che attraversa tutta l’area e, arriva sulla sinistra con Banega che scheggia il palo esterno.

Ma l’Udinese risponde subito, prima con un’azione personale di De Paul dalla destra, con  Miranda che manda in angolo e poi con  Zapata che serve Jankto che mette in area un cross tagliato, sul quale non arriva Thereau.

Pioli inserisce Joao Mario per uno spento Banega e la squadra cambia passo, al 16′ numero di Perisic sulla sinistra, dopo una doppia finta crossa al centro per il portoghese, ma chiude in scivolata Kums, al 24′ calcio di punizione dal limite di Perisic che esce di poco al lato, al 37′ clamorosa occasione per la squadra di Pioli, cross di Candreva dalla destra, smanaccia Karnezis in uscita bassa lasciando la palla in area, tiro a botta sicura di Joao Mario, ma salva miracolosamente quasi sulla linea Widmer, al 42′ arriva il gol del 2-1,  punizione di Joao Mario dalla destra e perfetto stacco di testa di Perisic che spedisce la palla all’angolino con Karnezis battuto.

Vince l’Inter ma l’Udinese di Del Neri esce a testa alta e con la consapevolezza di avere un gioco bello e propositivo, grazie sopratutto al grande lavoro di Del Neri.

 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter