Trionfa il Napoli, sconfitta la Juventus ai rigori 4-2

Gli azzurri vincono la Coppa Italia: dopo lo 0-0 nei 90 minuti, decisivi gli errori dal dischetto di Dybala e Danilo. Gattuso festeggia il primo trofeo con il Napoli, Sarri dopo la Supercoppa perde la seconda finale. Male Ronaldo

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Rui; Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentacur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Ronaldo, Costa. All. Sarri.

CRONACA:

Un errore banale di Callejon, per poco, non crea il vantaggio juventino: destro di Ronaldo e buona risposta di Meret. Madama preme sull’acceleratore e, con Bentancur, trova ancora preparato l’estremo difensore azzurro. Se la Juve chiama, il Napoli risponde: punizione e palo esterno targato Insigne. Demme e Insigne, al tramonto del primo tempo, trovano Buffon attento e tonico.

Nella ripresa, complice la stanchezza collettiva, aumentano gli errori. Soprattutto quelli banali, a testimonianza di una condizione approssimativa. Conclusioni sterili qua e là, diversi cambi e noia a regnare sovrana. Nel finale, ancora una volta, è il legno – con l’ausilio di Buffon – a salvare la Vecchia Signora. Ai rigori vince il Napoli, decisivi gli errori di Dybala e Danilo, a firmare la vittoria per gli azzurri è Milik.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter