Trasferta amara per l’Olimpia Milano! Lo Zalgiris Kaunas festeggia 83-78

L’Olimpia Milano incassa la seconda sconfitta in fila, la quarta di questa Eurolega: non bastano i 17 punti con 7 rimbalzi e 3 stoppate di Gudaitis e i 14 di Kuzminskas, rilanciati dall’aria di casa. Lo Zalgiris Kaunas, trascinato dai 27 con 10 rimbalzi di Brandon Davies, la spunta grazie al 18-0 nel secondo periodo e da lì non viene più ripreso.

ZALGIRIS KAUNAS – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
(18-23, 22-8, 20-27, 23-20)

Zalgiris Kaunas: Davies 27, Wolters 11, Kavaliauskas 8, Ulanovas 8, Grigonis 7, Walkup 7, White 7, Milaknis 6, Walton 2. All. Jasikevicius. +

Olimpia Milano: James 17, Gudaitis 16, Kuzminskas 14, Micov 14, Bertans 6, Brooks 4, Cinciarini 4, Tarczewski 3. All. Pianigiani.

CRONACA:

La sfida della Zalgirio Arena inizia in maniera equilibrata, con le formazioni che si scambiano canestri: Cinciarini e Davis firmano la parità sul 13-13, poi si mettono al lavoro Gudaitis e Mike James che firmano il +5 con cui si chiude il primo periodo. Il secondo quarto si apre con una buona Olimpia che, spinta dai lituani Gudaitis e Kuzminskas, arriva fino al massimo vantaggio, +7 sul 29-22. Lì la squadra di Pianigiani si ferma, smette di attaccare con efficacia e si accontenta solo del tiro da tre mentre lo Zalgiris alza il ritmo e la fisicità in difesa. Ne consegue che la squadra di Jasikevicius piazza un terrificante break di 18-0 che ribalta tutto, dal 22-29 al 40-29 con un grande impatto di White e le triple di Wolters e Walkup. Le due formazioni tornano negli spogliatoi sul 40-31 con l’Olimpia che tira 2 su 11 da tre.

Nella ripresa lo Zalgiris va subito a +10 ma Milano non molla e replica: da una stoppata di Gudaitis nasce la ripartenza per il canestro del -5 di James, poi si accende Bertans che infila due triple per il -1 e costringe Jasikevicius al timeout. Il terzo quarto si chiude con i padroni di casa avanti 60-58, un -2 firmato dalla bomba a fil di sirena di Kuzminskas. L’ultimo periodo non varia, il copione è identico: lo Zalgiris scappa, l’AX Armani Exchange cerca di ricucire. Lo Zalgiris torna a +8, Milano risponde per il -1, poi James fallisce la bomba del pareggio e Ulanovas infila il +5. La guardia ex Panathinaikos non riesce ad incidere, perde un pallone e poi si fa stoppare, e ancora Ulanovas fa 77-73. Il finale è in volata, Micov ruba e realizza il -2 ma poi sbaglia la tripla del potenziale pari e Wolters segna l’80-75 che chiude il discorso, anche perchè subito dopo Jerrells non insacca dall’arco e Davies, l’MVP del match, realizza da vicino a 7″ dalla fine per l’82-75. Inutile la clamorosa tripla di Mike James che serve solo a limitare lo scarto.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo