Tra Guinea e Madagascar termina 2-2

Francois Kamano ha segnato il calcio di rigore e regala alla Guinea un duro pareggio con i minnows del Madagascar alla Coppa delle Nazioni africane

FORMAZIONI:

Guinea (4-3-3): Keita; Dryrestam; Sylla, Falette, Jeanvier; Diawara, Camara, Cissé; Kamano, Traoré, Kaba. All. Put.

Madagascar (4-3-3): Adrien; Razakanantenaina, Fontaine, Metanire, Mombris; Amada, Ilaimaharitra, Anicet; Andriatsima, Andria, Nomenjanahary. All. Dupuis.

CRONACA:

Il Madagascar gioca un emozionante pareggio per 2-2 con la Guinea.
I minnows del Madagascar si sono avvicinati al risultato di uno shock proprio mentre i gol nel secondo tempo di Anicet e Andria hanno invertito la situazione.

Ma la Guinea, che in precedenza aveva guidato l’attacco intelligente di Sory Kaba, ha pareggiato con un rigore di Francois Kamana.

Il centrocampista del Liverpool Naby Keita è entrato come sostituto, tornando da un infortunio all’adduttore contrattato nella sfida di Champions League il mese scorso, ma la Guinea è stata costretta ad accontentarsi di un punto.

Kamano ha sfruttato una ottimo chance appena superato il palo destro da 20 metri, poi Julian Jeanvier ha visto il suo colpo di testa verso il basso deviare contro lo stesso montante.

Subito dopo la Guinea, Amadou Diawara ha effettuato un bellissimo passaggio dietro la difesa del Madagascar e Kaba ha battuto abilmente il portiere Melvin Adrien con un pallonetto di svolta prima di entrare in una rete vuota.

Ma il Madagascar è arrivato al 4 ° minuto nel secondo tempo con il loro primo gol in AFCON su Anicet, facendo a meno di Aly Keita dall’angolo sinistro di Andria.

La Guinea ha quasi ristabilito il vantaggio quando Kaba ha tirato un tiro basso contro il palo, ma invece è sceso clamorosamente mentre Andria ha trovato il tempo e lo spazio oltre la linea di fondo per controllare una palla che calcia freddamente.

Keita è stato chiamato dalla panchina, ma è stato il passo di Ibrahima Traore sul campo che ha tirato un disperato affondo da Romain Metanire, permettendo a Kamano di tirare il calcio di rigore per guadagnare una quota del bottino.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter