Tra Eintracht Francoforte e Chelsea é 1-1

La semifinale di andata tra Eintracht Francoforte e Chelsea si traduce in un 1-1 che sta bene alla formazione di Sarri, aggredita e colpita con Luka Jovic nella prima mezz’ora di gioco. Il sinistro di Pedro pareggia i conti nel finale del primo tempo. Ritorno giovedì 9 maggio a Stamford Bridge

FORMAZIONI:

Eintracht Francoforte (3-4-2-1): Trapp; Abraham, Hinteregger, Falette; Da Costa, Fernandes, Hasebe, Kostic; Gacinovic, Rode; Jovic. All. Hutter.

Chelsea (4-3-3): Arrizabalaga; Azpilicueta, Luiz, Christensen, Emerson; Kanté, Jorginho, Loftus-Cheek; Pedro, Giroud, Willian. All. Sarri.

CRONACA:

Alla Commerzbank-Arena gara fin da subito complicata per i Blues che faticano a reggere ai ritmi imposti dai padroni di casa. Gli uomini di Hutter pressano moltissimo a centrocampo con Rode e Fernandes e poi, una volta recuperata palla, ripartono forte con Kostic e Da Costa che sono abili nel mettere in difficoltà gli esterni avversari e rifornire gli attaccanti. Non è quindi un caso che a passare in vantaggio al 23’ siano proprio i tedeschi, capitalizzando al meglio un’azione iniziata con un recupero a centrocampo ed un cross dalla sinistra per Jovic che, alla prima vera occasione della sua partita, si conferma bomber in un eccezionale momento di forma. Sotto di una rete, il Chelsea è bravo a resistere all’assalto dell’Eintracht per poi uscire fuori quando i padroni di casa si prendono qualche minuto per rifiatare. Con l’abbassarsi dei ritmi viene fuori la maggiore qualità dei londinesi che, prima guadagnano metri sul campo, poi iniziano a rendersi pericolosi dalle parti di Trapp e infine, quando manca pochissimo al termine della prima frazione, trovano il pareggio grazie a Pedro.

Nella ripresa c’è una sola squadra in campo ed è quella di Sarri. I Blues prendono in mano il pallino del gioco e non lo lasciano più. L’Eintracht non riesce a riproporre quanto fatto vedere nella prima mezz’ora e, dopo aver perso la linfa iniziale, con il passare dei minuti fatica anche solo ad attraversare la metà campo. I londinesi dominano ma non capitalizzano ed il lungo predominio culmina solo in tre importanti azioni da rete ed una traversa colta da David Luiz direttamente da calcio di punizione. Nel finale i tedeschi, spinti da uno stadio caldissimo rialzano la testa e tentano un ultimo forcing, il risultato però non cambia più e quindi a Stamford Bridge si ripartirà dall’1-1.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo