Tra Ajax e Juventus é solo 1-1

Un pareggio che può andare bene alla Juventus che fa 1-1 in casa dell’Ajax nell’andata dei quarti di finale. Apre Cristiano Ronaldo che segna l’ennesimo gol in Champions, ma pareggia i conti David Neres in avvio di ripresa sfruttando un errore di Cancelo. Torna Douglas Costa che coglie un palo nel finale

FORMAZIONI:

Ajax (4-2-3-1): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Tagliafico; Schone, De Jong; Ziyech, Van De Beek, Neres; Tadic. All. Ten Hag.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri.

CRONACA:

Prima frazione di gara un po’ anarchica, con i lancieri di qualità e la Juventus di ripartenza. Signora pericolosa con Bernardeschi, Szczesny da urlo sul mancino a giro di Ziyech. Ma sono sempre i lancieri a creare i presupposti per sbloccare l’incontro: Van de Beek da buona posizione perdona Madama. Il primo squillo di Cristiano capita alla mezz’ora, con un destro di primo impatto che però non centra lo specchio. In un’apparente fase di stanca, però, gli ospitano la sbloccano con un’azione tutta lusitana sull’asse Cancelo-CR7.

Nella ripresa i biancorossi la riprendono subito con un bell’assolo di Neres. La gara si accende e ad elevarsi e è l’agonismo. Matuidi è costretto a lasciare la gara anzitempo per un problema fisico, dentro Dybala con conseguente passaggio al 4-2-3-1. Ajax a premere sull’acceleratore, Juventus attenta a chiudere le linee di passaggio. Il subentrato Douglas Costa, dal nulla, si inventa un palo. Ma non basta. Insomma, tutto si deciderà al ritorno.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo