Torino è bianconera: Roma battuta

Foto LaPresse - Daniele Badolato

La Juventus batte a Torino la Roma, va cosi a -2 dal Napoli, il sogno scudetto è sempre più vivo

Alle 20,45: La Torino Bianconera è pronta a scatenarsi allo Juventus Stadium: di fronte ha la vecchia e storica rivale capitolina. La Juventus vuole continuare il trend di vittorie e far sentire il suo fiato sul collo al Napoli. La Roma vuole invece voltare pagina al suo campionato e ripartire con i 3 punti nel territorio sabaudo sarebbe un ottimo medicinale per iniettare nuova fiducia nelle gambe e nella mente dei giallorossi.
FORMAZIONI:
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra, Mandzukic, Dybala.

A disposizione: Neto, Audero, Caceres, Rugani, Alex Sandro, Padoin, Sturaro, Hernanes, Asamoah, Cuadrado, Morata, Zaza.

All. Allegri.

ROMA (3-4-1-2): Szczesny; Manolas, De Rossi, 2 Rudiger; Florenzi,  Pjanic,  Vainqueur, Digne; Nainggolan;  Salah, Dzeko.

A disposizione: De Sanctis, Lobont, Castan,  Gyomber,  Torosidis,  Emerson,  Keita, Totti, Sadiq, Iago Falque

All. Spalletti

CRONACA:

Uno Juventus Stadium gremito accoglie la Roma di Spalletti che cerca la rinascita dopo i tempi difficili con Garcia. I romani però si trovano sul campo nazionale più ostico. Il fischietto dell’arbitro si sente appena, coi cori dei tifosi che riecheggiano su tutto il rettangolo di gioco rendendo l’ambiente una bolgia. Dopo i primi squilli di tromba a trazione giallorossa sono i bianconeri a prendere le redini e a imporre il loro gioco, una dinamica nota dalle parti della Torino bianconera. La supremazia della squadra di Allegri è netta. La Roma indietreggia e subisce il pressing juventino. I nervi dei capitolini saltano subito. Al 9′ un De Rossi senza controllo rifila una gomitata a Mandzukic in pieno volto: giallo per il giallorosso e punizione dal limite. Sul punto di battuta c’è Dybala: ottimo il suo tiro ma centrale, Szczesny è sulla traiettoria e para. La Juventus però sta solo scaldando i motori: il suo pressing è asfissiante, il giro palla fulmineo. Saranno 90 minuti di sofferenza per la Roma. Al 20′ la Juve ci riprova: Dybala mette giù un pallone difficilissimo e si trova a tu per tu col portiere: splendido il suo pallonetto che si stampa sulla traversa. È tutto fermo però, la posizione del bianconero è di fuorigioco. I giocatori di Allegri non trovano il vantaggio e continuano a proporre un gioco ad altissimo livello. Sul rettangolo verde si vede solo una squadra. Le timide ripartenze giallorosse sono tutte annullate da uno splendido Chiellini, un gladiatore nella difesa juventina. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco la storia non cambia: sono sempre i bianconeri a dettare la loro legge con la Roma chiusa nella sua metà campo. L’ultima occasione porta ancora il nome Dybala: ottimo tiro da fuori fermato però da un ottimo Szczesny. Nessun minuto di recupero e 0-0 a fine primo tempo. A Torino i secondi 45 minuti di gioco si dimostrano subito della stessa intensità dei precedenti: la Juventus continua a farsi vedere nei pressi della porta della Roma ma la squadra di Spalletti sembra aver preso più fiducia riuscendo così a gestire con più calma la partita. Al 18′ i giallorossi si fanno sentire con un tiro al volo di Nainggolan che deviato esce di poco sopra la traversa. 5′ dopo è la Juventus a seminare il panico nella retroguardia romana. Il nuovo entrato Cuadrado (al posto di Lichtsteiner) mette in mezzo uno splendido pallone per Pogba che di tacco serve Mandzukic che appoggia sui piedi di Evra uno splendido pallone: il suo tiro è fortissimo ma centrale, Szczesny si immola e salva la porta. Il clima della partita è sempre più rovente, il tempo passa e i minuti per agguantare i tre punti sono sempre meno. Al 31′ finalmente la Juventus sblocca il risultato e l’uomo partita è sempre lui: Dybala. Pogba serve con un passaggio filtrante l’argentino classe ’92 che davanti alla porta fa partire una rasoiata a fil di palo portando la partita sull’ 1-0. Il finale è al cardiopalma: all’44’ Pjanic scarica un missile da punizione al limite che deviato dalla barriera esce di poco sopra della traversa. La Roma è arrembante per cercare di recuperare il risultato. I 4 minuti di recupero però non bastano ai giallorossi per portare a casa il punto del pareggio. Triplice fischio e la Torino bianconera è nuovamente in festa. Undicesima vittoria consecutiva in campionato e Napoli a -2.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter