Il Torini stende la Fiorentina con Falque e Benassi.

Al Grande Torino crolla anche la Viola, battuta 2-1 con gol e assist dello spagnolo: proteste per la prima rete viziata da un tocco di mano, a nulla vale il timbro di Babacar nel finale. I granata salgono a quota 11, mentre gli uomini di Paulo Sousa restano fermi a 8.

FORMAZIONI:

TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Acquah; Falqué, Belotti, Boyé. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Astori, Salcedo; Bernardeschi, Sanchez, Badelj, Milic; Ilicic, Borja; Kalinic. Allenatore: Paulo Sousa.>

CRONACA:

Subito due grandi occasioni per il Torino con Belotti e Zappacosta, vicino al goal con una gran botta dai 30 metri. I granata fanno la partita, sono più propositivi e trovano il meritato vantaggio con Iago Falque che supera di prepotenza Salcedo e infila Tatarusanu con un perfetto sinistro a giro all’angolino. La Fiorentina prova subito a reagire, sfruttando soprattutto i cross e le palle inattive, ma Kalinic spreca la prima grossa occasione per pareggiare centrando Hart con la porta praticamente spalancata. Poi il pallone del pari arriva sui piedi di Sanchez, che però è sfortunato perché la sua conclusione sugli sviluppi di un corner esce per una questione di centimetri.

Nell’intervallo Sosa rimescola le carte e manda subito dentro Zarate al posto di uno spento Ilicic. Ma a fare la differenza è la mossa di Mihajlovic, che tra gli applausi del pubblico inserisce Ljajic al posto di Boyé. Il serbo si dimostra subito in palla, anche se il vero protagonista della serata è Iago Falque che ispira l’azione del raddoppio di Benassi con un magnifico assist. Ha bisogno di una scossa la Fiorentina e Sousa prova a dargliela con un doppio cambio: in mezzo al campo entra Vecino a dare maggiore dinamismo, davanti Babacar per aumentare il peso offensivo. Ed è proprio il senegalese a riaccendere le speranze della Viola con un perfetto colpo di testa su cross di Milic. ​Speranze che si rivelano però illusorie, perchè la Fiorentina ci prova fino alla fine a completare la rimonta, ma il Torino sa soffrire e porta a casa una grande vittoria.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter