Tom Dumoulin si prende la crono di Espelette

Sul filo dei secondi, Tom Dumoulin vince la 20a tappa in 40’52 davanti a Froome e Geraint Thomas vincitore del Tour. Male Roglic: 42’05.

Espelette, Nuova Aquitania. Sono 145 i corridori della Grande Boucle che partono da Saint-Pée-sur-Nivelle, o Senpere, all’ombra verde dei Pirenei Atlantici, tra due ali di folla gialla dall’animo basco. Il primo è l’americano Lawson Craddock che dall’altra parte della Francia – in Vandea, tremila chilometri fa – è caduto rovinosamente taglandosi l’arcata sopraccigliare e rompendosi la scapola. Ha scalato le Alpi e i Pirenei, non s’è mai arreso, ha donato 100 dollari in benficienza e oggi, dopo 31 chilometri contro il tempo, il texano s’è sciolto in lacrime di ghiaccio: ultimo della generale, ha vinto il “suo” Tour de France.

Come Craddock, anche lo stremato Peter Sagan fa i suoi ultimi sforzi per portare la sua sesta maglia verde a Parigi. Per Julian Alaphilippe enfant du pays invece, la crono è una magnifica passerella a pois. La vera prova inizia quando Chris Froome si muove in pedana accolto da qualche nuovo applauso tra i soliti odiosi fischi. Prima del campione del Tour, i migliori sono stati Amund Grøndahl Jansen, Michael Hepburn, Marc Soler, Søren Kragh Andersen e Michał Kwiatkowski: 41’42”39.

In ordine di partenza, Chris Froome, Primoz Roglic, Tom Dumoulin e Geraint Thomas si giocano contro il tempi il Touir de France. Al primo intermedio di Ustaritz, Geraint Thomas è primo davanti a Froome e Dumoulin in 16’31, 14 secondi meglio del compagno di squadra. Al secondo intermedio di Souraïde-Xurxurieta, Geraint Thomas sfreccia in 28’33, 13 secondi più veloce di Froome.

Nell’ultimo tratto c’è la salita del Col de Pinodieta: quasi mille metri di pendenza in doppia cifra che non rallentano Chris Froome sul traguardo in 40’53, 47 secondi meglio del compagno Kwiatkowski. Lo sconfitto della crono è Primoz Roglic, vincitore ieri del tappone pirenaico ma specialista time trial: 42’05 e giù dal podio a favore del britannico. Ecco il vincitore naturale a cronometro sull’arrivo di Espelette: il campione del mondo Tom Dumoulin vince la 20a tappa in 40’52 alla media di 45.514 km/h. Infine, Geraint Thomas chiude il traguardo della crono in 41’07: oggi è terzo, domani sarà il nuovo campione del Tour de France.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Tom Dumoulin Team Sunweb 40:52
2. Chris Froome Team Sky +0.01
3. Geraint Thomas Team Sky +0.14
4. Michal Kwiatkowski Team Sky +0.50
5. Soren Kragh Andersen Team Sunweb +0.51
6. Bob Jungels Quick-Step Floors +0.52
7. Ilnur Zakarin Team Katusha-Alpecin +1.02
8. Primoz Roglic Team LottoNL-Jumbo +1.12
9. Mauricio Soler Movistar Team +1.22
10. Michael Hepburn Mitchelton-Scott +1.23

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter