Svezia-Inghilterra 0-0, Pickford para un rigore nel finale

Si chiude senza gol il match d’apertura degli Europei Under 21. Svezia-Inghilterra finisce 0-0 al termine di una partita giocata sostanzialmente in modo equilibrato da entrambe le squadre. Gli scandinavi, però, possono recriminare per il rigore sbagliato da Wahlqvist a dieci minuti dalla fine.

FORMAZIONI:

Svezia (4-3-1-2): Cajatoft; Wahlqvist, Larsson, Dagerstal, Lundqvist; Tibbling, Hallberg, Fransson; Olsson; Cibicki, Engvall. All. Ericson.

Inghilterra (4-4-2): Pickford; Holgate, Mawson, Chambers, Chilwell; Ward-Prowse, Baker, Chalobah, Murphy; Redmond, Abraham. All. Boothroyd.

CRONACA:

Chi si aspettava un Inghilterra propositiva e spettacolare, così come si era ammirata nel corso delle qualificazioni, si è dovuto ricredere sin dalle primissime battute di gioco. Inglesi apparsi fin troppo contratti, con la Svezia che ha preso le redini del match e messo sotto pressione la difesa avversaria. Per assistere alla prima vera pallagoal, di marca svedese, bisogna attendere la mezz’ora, con Cibicki che calcia di poco sopra la traversa dopo aver duettato nello stretto con Tibbling.
L’occasione creata dalla Svezia scuote i ‘Tre Leoni’ che provano a reagire con Murphy, ma anche il suo tiro non trova lo specchio della porta. Anche il gioiellino del Chelsea Abraham prova a salire in cattedra, ma la sua acrobazia finisce di un niente sul fondo.

Nella ripresa cresce la voglia di vincere ed inevitabilmente si aprono praterie per le ripartenze offensive. La Svezia si affida soprattutto alla velocità di Cibicki, il cui movimento sulla linea del fuorigioco crea diversi grattacapi alla retroguardia inglese. L’attaccante è particolarmente sfortunato quando colpisce la traversa con una botta secca.

L’Inghilterra ha dalla sua un miglior tasso tecnico, che consente alla banda di Boothroyd di tenere testa anche in una giornata non proprio positiva. E così Chilwell prova il jolly dalla distanza ma, complice una deviazione, vede la palla infrangersi sulla traversa a Cajtoft battuto.
Chilwell che si rende poco dopo protagonista in negativo dell’episodio che poteva cambiare l’esito del match. Il difensore interviene duramente su Wahlqvist e, di fatto, obbliga il direttore di gara ad indicare il dischetto. Sul punto di battuta si presenta proprio il laterale destro, che conclude troppo centralmente per sorprendere Pickford. Parata consente all’inghilterra di non iniziare in salita l’Europeo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter