Superlega: Kioene Padova all’attacco a Bari

Non parte benissimo la Kioene Padova, che si trova fin da subito in difficoltà. Polo al centro è stato determinante con i suoi numerosi muri, soprattutto nel finale di secondo set. C’è da dire però che Castellana Grotte in certi frangenti ha favorito la Kioene Padova, sbagliando molto al servizio.

Per Castellana da sottolineare l’impatto positivo degli ingressi dalla panchina con il giovane Rossatti autore di un ottima prova senza timori  insieme a Cazzaniga e Canuto  cui va aggiunta l’ottima prova di Athos Costa (14 punti con 4 muri) ben servito da Paris grazie ad una ricezione tornata di nuovo ad alti livelli contro un avversario che peraltro batte molto bene.
BCC Castellana Grotte: Paris 3, Moreira 5, De Togni 6, Tzioumakas 1, Hebda 3, Ferreira Costa 14, Pace (L), Rossatti 6, Cavaccini (L), Canuto 2, Garnica 0, Cazzaniga 9. N.E. Zauli, Ferraro. All. Lorizio.
Kioene Padova: Travica 1, Cirovic 14, Polo 11, Nelli 16, Randazzo 7, Volpato 3, Balaso (L), Sperandio 0, Koprivica 4. N.E. Peslac, Gozzo, Premovic. All. Baldovin.
ARBITRI: Cesare, Zavater.

LA CRONACA

Parte contratta la Kioene Padova che si trova subito a dover seguire dopo qualche imprecisione di troppo in fase di ricostruzione (5-1). Ci pensa però Randazzo a ribaltare la situazione, realizzando il doppio ace che costringe coach Lorizio a chiedere time out (5-6). Sul 9-13 la Kioene subisce di nuovo al servizio con De Togni e Tzioumakas, con coach Baldovin ad interrompere il gioco sul 15-14. Travica si affida per lo più a Cirovic e il muro di Polo decreta il 19-20 che consente ai veneti di sorpassare di nuovo i padroni di casa. Nelli trova il primo set ball grazie all’ace del 21-24 e a chiudere ci pensa la pipe realizzata da Cirovic (21-25).

Nel secondo parziale il capitano Travica prende per mano i suoi compagni di squadra e – complice un suo ace – consente alla Kioene di staccare 3-6. Lo stesso palleggiatore si immola in una magia al palleggio che “smarca” Volpato sul 4-9 ma la BCC Castellana Grotte ci mette del suo sbagliando a ripetizione fino al punto del 7-15 che costringe il coach dei pugliesi a fermare il gioco. Padova fa l’errore di adagiarsi sugli allori prima del previsto e la BCC ne approfitta per accorciare sfruttando anche l’errore in attacco di Randazzo che lascia il posto a Koprivica sul 14-17. Cirovic trova il set ball sul 21-24 ma dopo un finale da cuore in gola è il muro incredibile di Polo a chiudere 23-25.

La BCC Castellana Grotte inizia il terzo parziale mantenendo in campo Cazzaniga e Rossatti entrati nel corso del secondo set, così come Koprivica per la Kioene. Padova prova a scappare sul 10-13 ma il muro su Cirovic del 16-17 costringe coach Baldovin a correre ai ripari. Sul 21-23 i padroni di casa trovano la parità, sfruttando il muro di Cazzaniga sul rientrante Randazzo che poi sbaglia l’attacco del 24-23. Si va ai vantaggi e dopo molti brividi, il muro di Nelli e il pasticcio in difesa sull’attacco di Randazzo regalano il 28-30. Partita chiusa.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250