Super Lazio: 3-1 alla Roma

Dopo aver vinto il derby di Coppa Italia, la Lazio fa suo anche quello di campionato con un meritato 3-1 che condanna la Roma a giocarsi fino alla fine il 2° posto con Napoli. Roma che chiude anche in 10 per l’espulsione di Rudiger.

FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, El Shaarawy. All. Spalletti.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Wallace; Basta, Parolo, Biglia, Lulic, Lukaku; Milinkovic-Savic; Keita. All. Inzaghi.

CRONACA:

La gara parte molto bene per i giallorossi che pronti via creano già due palle gol ma prima Dzeko e poi Salah fanno fare solo bella figura all’estremo difensore biancoceleste  senza essere cinici e concreti. La Lazio dopo le due sfuriate romaniste si registra e inizia a giocare come sa, ossia contiene e riparte e Keita, unica punta causa il forfait di Immobile nel riscaldamento, al primo affondo batte Szczesny e al 12′ porta in vantaggio la squadra di Inzaghi. Doccia gelata per la Roma che rallenta la manovra e si disunisce sbagliando molto e tutto quello che si può sbagliare. La Lazio dal canto suo gioca in modo molto ordinato e una volta in vantaggio e con gli avversari in balia di loro stessi gioca tranquilla cercando di infilare la Roma con veloci ripartenze. Fazio viene graziato su un possibile fallo da rigore ai danni di Lukako, che poteva starci ma Orsato ha lasciato correre. La Roma è lenta nella manovra e non trova spazi per colpire i cugini, fino a che in un azione sul finale di primo tempo il direttore di gara vede un fallo inesistente su Strootman e concede il la massima punizione dove De Rossi non sbaglia e porta in pari il derby. Squadre al riposo tra le polemiche ma al rientro la Roma sembra diversa e riparte determinata come nel primo ma continua a sbagliare occasioni. Primo affondo biancoceleste ed è gol, questa volta è Basta che al 50′ batte il portiere romanista e riporta in vantaggio la Lazio. Roma in bambola e la squadra di Inzaghi riesce a gestire la partita in modo molto ordinato senza rischiare e quelle poche volte che la Roma riesce ad affondare Strakosha si fa trovare pronto. Roma sbilanciata in cerca del pari e a campo libero Keita in contropiede al 85′ chiude il match regalando il derby alla Lazio. La gara termina con la brutta espulsione di Rudiger per un fallo brutto a centrocampo con Orsato che mostra, giustamente, il rosso diretto.

Derby vinto meritatamente dalla Lazio e Roma troppo brutta per essere vera. I biancocelesti consolidano il loro posto in classifica meritato e sono sempre più vicini alla conquista dell’Europa, mentre la Roma dal canto suo con un prestazione molto al di sotto delle proprie capacità, sia in termini di gioco che di mentalità mettono a repentaglio il secondo posto. Spalletti e i suoi guarderanno con molta attenzione la partita di San Siro tra Inter e Napoli ma la doppia sfida, prima con il Milan e poi con la capolista juve, disegnano un percorso per il secondo posto molto arduo, staremo a vedere se la Roma riuscirà a ritrovare gioco, grinta e motivazioni.

Migliore in campo per la Lazio Keita, autore di una doppietta e migliore per la Roma De Rossi.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter