Suicidio Napoli: 3-2 Besiktas al San Paolo

Napoli punito da una serie impressionante di errori al San Paolo, tra cui quello di Insigne dal dischetto: passa il Besiktas grazie soprattutto alla doppietta di Aboubakar. Turchi per due volte ripresi da una situazione di vantaggio, prima del bliz finale a 4′ dal termine. Ininfluenti i gol di Mertens e Gabbiadini per il Napoli, che ora si complica la vita.

FORMAZIONI:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

BESIKTAS (4-2-3-1): Fabricio; Beck, Marcelo, Tosic, Erkin; Uysal, Hutchinson; Quaresma, Arslan, Adriano; Aboubakar. All: Gunes

CRONACA:

Il Napoli, come prevedibile, prende subito il controllo delle operazioni e Mertens sugli sviluppi di un corner sfiora il goal del vantaggio dopo soli tre minuti sparando alto una sorta di rigore in movimento. Poco prima del quarto d’ora però a passare in vantaggio sono i turchi con Adriano che sfrutta al meglio un assist di Quaresma, si fa trovare pronto sul secondo palo e batte un incolpevole Reina. Gli azzurri ovviamente accusano il colpo ma cercano di riorganizzarsi, pur senza costruire grosse occasioni da goal. Goal che arriva alla mezz’ora quando Callejon mette dentro un pallone basso su cui Mertens si avventa con la cattiveria giusta dopo avere fallito un’altra facile occasione di testa pochi minuti prima. Il Napoli a quel punto sembra avere la partita in mano finché Jorginho non si avventa in un retropassaggio che regala ad Aboubakar la palla per il nuovo vantaggio, con un Reina non del tutto esente da colpe. Padroni di casa sotto schock, Besiktas avanti all’intervallo.

La ripresa non inizia meglio per il Napoli che fallisce un calcio di rigore guadagnato da Mertens per un fallo ingenuo di Fabri, che però si riscatta parando il tiro non certo irresistibile di Insigne. Sarri dopo un’ora quindi rompe gli indugi inserendo Gabbiadini proprio al posto del talento di Fuorigrotta, beccato dal ‘San Paolo’ al momento del cambio. E proprio Gabbiadini pochi minuti dopo il suo ingresso in campo si prende la responsabilità di calciare il secondo rigore concesso dall’arbitro per un dubbio fallo di Caner Erkin su Mertens, spiazzando Fabri. Nel finale c’è spazio anche per Diawara che entra al posto di Jorginho per quello che è il suo debutto con la maglia del Napoli. Debutto macchiato dal secondo goal della serata di Aboubakar che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, stacca di testa sul secondo palo e batte un Reina ancora una volta tutt’altro che perfetto. ‘San Paolo’ gelato, Besiktas in paradiso.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter