Simon Yates vince la volata di Bagnères de Bigorre

Dopo la prima ora di corsa parte una fuga bidone di 40 corridori, con il gruppo maglia gialla che lascia andare. Alla fine vince Simon Yates che conquista il suo primo successo al Tour, battendo in volata Mühlberger e Pello Bilbao. Trentin e Felline si piazzano tra i primi 10, mentre il gruppo arriva con 8 minuti di ritardo

Tanti tentativi di fuga nella prima ora di corsa, con il Team Ineos a chiudere su tutti gli scatti. Dopo la prima ora, ecco che parte una fuga bidone di ben 40 corridori tra cui Matteo Trentin, Sonny Colbrelli, Fabio Felline, Alberto Bettiol e Daniel Oss. Ci sono anche tutti i velocisti, con Sagan, Matthews, Colbrelli e Stuyven a cercare i punti per la maglia verde, mentre il gruppo sprofonda a 5 minuti di ritardo: gruppo tirato da Elia Viviani che lavora per la maglia gialla Alaphilippe. Tutto facile per Peter Sagan che vince il traguardo volante di Bagnères-de-Luchon davanti a Colbrelli e Kristoff, conquistando altri 20 punti.

Dopo lo sprint intermedio si rialzano Sagan e Colbrelli, mentre Wellens va a caccia dei punti per la maglia a pois, bruciando Calmejane e Pawels al Col de Peyresourde. In discesa, invece, prova a fare la differenza Simon Clarke che anticipa tutti prima dell’ultima salita. Successivamente c’è l’incredibile giallo di Rohan Dennis: il corridore australiano abbandona la corsa, mentre la Bahrain Merida non aveva sue notizie. L’ex corridore della BMC, invece, era già arrivato sul pullman a Bagnères-de-Bigorre, sfruttando il passaggio in macchina di un ‘tifoso’.

Sull’Hourquette d’Ancizan ecco i fuochi d’artificio con scatti e contro scatti, con Trentin che è il primo ad evadere dal gruppo di testa per inseguire Simon Clarke. A 5 km dallo scollinamento, invece, si forma la coppia Mühlberger-Simon Yates, con il britannico che passa per primo sul GPM con 50’’ di vantaggio sugli ex compagni di fuga. Alla testa della corsa si unisce anche Pello Bilbao che rientra nel primo tratto in discesa. I 3 riescono ad andarsene da soli fino al traguardo, con Simon Yates che vince la volata a 3 centrando il suo primo successo al Tour. Tra i primi 10 anche Felline e Trentin, mentre il gruppo arriva con 9’35’’ scortato dal Team Ineos.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Simon Yates Mitchelton-Scott 4:57.53
2. Pello Bilbao Astana Pro Team +0.00
3. Gregor Muhlberger Bora-Hansgrohe +0.00
4. Tiesj Benoot Lotto-Soudal +1.28
5. Fabio Felline Trek-Segafredo +1.28
6. Matteo Trentin Mitchelton-Scott +1.28
7. Oliver Naesen AG2R La Mondiale +1.28
8. Rui Costa UAE Team Emirates +1.28
9. Simon Clarke Ef Education First +1.28
10. Jasper Stuyven Trek-Segafredo +1.28

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo