Show a Marassi! La Samp rimonta da 0-2, ma il Napoli fa festa nel finale: 2-4

Al Ferraris pazzo Monday night: la squadra di Gattuso va avanti con Milik e Elmas nei primi 20 minuti. I blucerchiati si risvegliano con un gol capolavoro di Quagliarella e un rigore realizzato da Gabbiadini ad inizio ripresa. Nel finale, però, i partenopei festeggiano la terza vittoria consecutiva con il primo gol del Diego tedesco all’83’ e con il pallonetto del belga a porta vuota al 97′

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-1-2-1-2): Audero; Thorsby, Tonelli, Colley, Augello; Ekdal; Linetty, Jankto; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella. All. Ranieri.

Napoli (4-3-3): Meret; Husaj, Manolas, Di Lorenzo, Rui; Elmas, Lobotka, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso.

CRONACA:

La formazione ospite parte fortissimo e dopo soli tre minuti trova il vantaggio al termine di un’azione prolungata: Zielinski pennella un cross per Milik, che prende il tempo a Colley e gira di testa all’angolino. La Samp prova a reagire con la soluzione da fuori, ma la squadra di Gattuso passa ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato: Di Lorenzo prolunga per Elmas, che trova la sua prima firma deviando sul secondo palo da posizione ravvicinata. A questo punto i padroni di casa reagiscono e portano tanti uomini a ridosso della porta avversaria: serve però la giocata di un singolo ai ragazzi di Ranieri, che riaprono i giochi al 26′ con l’ennesima magia di Quagliarella. L’esperto centravanti italiano mette ancora la sua firma d’autore contro la sua ex squadra tirando fuori dal cilindro un destro al volo da urlo. Prima dell’intervallo una bella azione blucerchiata libera Ramirez a due metri dalla linea di porta, l’uruguaiano tenta lo scavetto ma sbaglia e coglie un palo clamoroso.

A inizio ripresa la Sampdoria trova il goal con una bellissima rovesciata dello stesso Ramirez all’interno dell’area piccola, ma l’arbitro annulla la giocata per un precedente fallo di mano di Gabbiadini, rivisto con l’aiuto del VAR. Il match resta bellissimo e vive di continue fiammate: Insigne cerca la gloria personale con una gran giocata, ma il suo sinistro dal limite si stampa sul palo. La Sampdoria continua però a spingere e al 73′ Manolas aggancia il piede di Quagliarella in area di rigore: l’arbitro consulta ancora il VAR e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto Gabbiadini incrocia forte, Meret intuisce e tocca ma non evita il pareggio dell’altro ex. Mentre lo stesso Quagliarella deve lasciare il campo dolorante Gattuso gioca la coppia Mertens-Politano e il Napoli ha la forza di ritrovare il vantaggio: Colley respinge un primo tiro di Insigne, ma la palla arriva sul sinistro di Demme, che può appoggiare il suo primo goal azzurro con il portiere già a terra. Nel finale la Samp attacca a testa bassa, ma il Napoli regge l’urto e trova anche il quarto goal con Mertens, che batte Audero in uscita dalla grande distanza.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter