Sharapova, la decisione della Tas arriverà nella prima settimana di ottobre

Maria Sharapova of Russia hits a forehand return to Aliaksandra Sasnovich of Belarus during their second round match at the Australian Open tennis championships in Melbourne, Australia, Wednesday, Jan. 20, 2016.(AP Photo/Vincent Thian)

La Tas annuncia un secondo rinvio sulla decisione in appello di Sharapova

La Corte di arbitrato per lo sport emetterà la sua decisione nella procedura di arbitrato tra Maria Sharapova e la Federazione Internazionale di Tennis (ITF) durante la prima settimana di ottobre 2016

La sentenza della Tas, più volte rinviata, sul ricorso di Maria Sharapova contro la squalifica di due anni in seguito alla vicenda meldonio, dovrebbe arrivare a breve, ancora da stabilire però il giorno della sentenza. La decisione era attesa inizialmente per il 19 di settembre. Secondo il comunicato stampa rilasciato dalla Tas a luglio, entrambe le parti hanno chiesto più tempo per studiare il caso.

Il 2 marzo Sharapova è stata accusata di violazione delle regole antidoping, contenute nell’articolo 2.1 del programma “Sostanze proibite presenti in campioni di un atleta”, perché un controllo su un campione di urina durante gli Australian Open, ha rilevato la presenza di un modulatore metabolico incluso nella lista proibita della Wada per il 2016, il meldonio.

La russa ha ammesso la violazione durante una conferenza stampa, però ha precisato che l’assunzione del Meldonium non fosse intenzionale, ma bensì dietro consiglio del suo medico e in piccole dosi.

A giugno un Tribunale Indipendente ha stabilito che la Sharapova venga interdetta dall’attività agonistica per un periodo di due anni e che, tenuto conto della immediata ammissione della violazione da parte dell’atleta, il periodo di interdizione sia retrodatato a decorrere da 26 gennaio 2016 (data di raccolta del campione), e quindi termini alla mezzanotte del 25 gennaio 2018.

In seguito alla decisione del tribunale, Sharapova ha risposto ai suoi fan con un lungo post su Facebook, dichiarando che avrebbe presentato appello al Tas contro la squalifica di due anni inflitta da federtennis internazionale, dichiarando che non avrebbe accettato una pena così dura e ingiusta.

In attesa della decisione, Masha condivide con i suoi fan le immagini dei suoi allenamenti.


 

 

 

About the Author

Ioana Tita
Sono Ioana, ho 27 anni e sono laureata in economia preso l'università degli studi di Torino. Amo il tennis e le due ruote, le serie tv e i gatti.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter