Sergio Higuita vince in solitaria a Becerril de la Sierra

Penultima tappa di montagna della Vuelta, ma nessuno riesce ancora a staccare Primoz Roglic che è sempre più l’uomo in rosso. Valverde punta a lasciare Quintana sul podio e non dà collaborazione a Miguel Angel Lopez che ha provato una serie di attacchi per scalzare Pogacar: missione riuscita con il colombiano che gli sfila la maglia bianca

Subito tanti scatti ai piedi del Puerto de Navacerrada, i primi a lanciare la fuga sono Bouchard e Pernsteiner. È Wout Poels, però, a prendere il largo con il corridore del Team Ineos che scollina per primo. Si forma poi una fuga di 12 corridori: Poels ritrova il compagno di squadra Geoghegan Hart, all’attacco anche Fraile, Nélson Oliveira, Powless oltre a Bouchard, Higuita, Meintjes, Óscar Rodríguez, Koch, Ludvigsson e Schulz.

Nel gruppo maglia roja è la Jumbo Visma ad incaricarsi di fare l’andatura sulle prime due salite, con Roglic che mantiene vicino a sé George Bennett, Kuss e Gesink. Nella seconda salita i big risparmiano energie e rientrano così altri corridori, tanto che Roglic ritrova Tony Martin e Hofstede. Bouchard si prende i punti anche sulla seconda salita, con Geoghegan Hart e Poels che lasciano fare disinteressandosi della classifica scalatori. Altra salita e comincia a lavorare l’Astana di López che assottiglia subito il gruppo maglia roja: ai -59 km dall’arrivo, ecco che parte il colombiano che fa il vuoto prima dello scollinamento, prima di trovare Fraile nel tratto in discesa. Dietro Pogacar non trova collaborazione da Valverde e Quintana, mentre Roglic resta senza compagni di squadra. Allo scollinamento passa per primo Bouchard, poi allunga in discesa Sergio Higuita che conquista anche il traguardo volante. López riesce a guadagnare circa 30’’ sul gruppo maglia roja che intanto ritrova Powless e Nélson Oliveira. Prima dell’ultima salita torna anche Kuss, e il gruppo rientra su López che deve rifare tutto da capo.

Higuita riesce ad accumulare un vantaggio poco superiore al minuto, mentre dietro continuano le accelerate di López nel tentativo di fare fuori dall’equazione Pogacar. Lo sloveno fatica e perde 10’’, ma il colombiano non ha collaborazione da Valverde, Roglic e Majka, mentre Quintana si stacca. Lo sloveno dell’UAE Emirates fa fatica e viene ripreso anche dallo stesso Quintana. Sergio Higuita intanto si invola da solo verso la vittoria e arriva a Becerril de la Sierra con un vantaggio di 15’’ sul quartetto Roglic-Valverde-Majka-Miguel Ángel López, regolato in volata dallo sloveno che si prende anche i secondi di abbuono. A 1’16’’ invece Hagen-Quintana-Pogacar: il colombiano mantiene la propria posizione a podio, mentre Pogacar scivola al 5° posto e perde la maglia bianca.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Sergio Higuita Ef Education First 4:33.09
2. Primoz Roglic Team Jumbo-Visma +0.15
3. Alejandro Valverde Movistar Team +0.15
4. Rafal Majka Bora-Hansgrohe +0.15
5. Miguel Angel Lopez Astana Pro Team +0.17
6. Carl Fredrik Hagen Lotto-Soudal +1.16
7. Louis Meintjes Team Dimension Data +1.16
8. Nairo Quintana Movistar Team +1.16
9. Tadej Pogacar UAE Team Emirates +1.16
10. Oscar Rodriguez Euskadi Basque Country-Murias +3.47

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter