Serata pazza al Forum: l’Olimpia Milano rimonta e batte il Bayern Monaco 79-78

L’AX Armani Exchange Milano supera il Bayern Monaco 79-78 in un finale di fuoco dopo aver rimontato dal -20 accusato alla metà del terzo periodo: dopo la schiacciata di Kaleb Tarczewski per il sorpasso, decidono i tiri liberi di Nemanja Nedovic. Milano torna al successo dopo tre ko consecutivi e riporta il record in parità a 11-11

Dopo essersi ritrovata sballottata per 25 minuti, soffocata dalla fisicità e bruciata dall’energia e intensità di un Bayern ringalluzzito dal successo sul Maccabi della scorsa settimana e pronto a confermarsi “bestia nera” di Milano per la quarta volta consecutiva in due stagioni, l’Olimpia recupera dalle ceneri la sua vecchia anima difensiva e si riaccende grazie ai lampi di genio di Sergio Rodriguez. Il pesantissimo break di 2-15 sofferto all’inizio del terzo periodo e sfociato nel già citato -20 viene parzialmente riassorbito da un finale di quarto battagliero e cancellato dal 15-4 con cui Milano apre gli ultimi 10′, picchettando quella splendida difesa corale, fisica e maschia già protagonista della serie di successi a inizio stagione.

Ma la difesa in sé non può bastare se l’attacco stenta. A riaccendere le polveri di un’Olimpia fin troppo scolastica nei primi due quarti e mezzo ci pensa, come detto, l’estro del Chacho, perfettamente supportato dalla ripresa di un Vlado Micov rimasto spento a lungo e dalle scintille di Nemanja Nedovic dalla panchina. Con Rodriguez in fiducia, l’intero scacchiere offensivo biancorosso muta come un camaleonte: e allora arrivano quei pick’n’roll centrali devastanti, quelle penetrazioni che fanno collassare le difese avversarie, quelle splendide letture per gli scarichi sul perimetro, dove le triple cominciano a entrare mettendo fine a una lunga siccità.

Le bombe di Roll e Micov ricuciono per due volte fino al -1 tenendo viva una fiamma che resiste a quattro possessi consecutivi mal gestiti per il possibile sorpasso, ma il punto esclamativo è una perla corale: recupero di Roll dopo un passaggio di uscita molle di Barthel da rimbalzo offensivo, apertura per il contropiede di Rodriguez che, nonostante un controllo imperfetto, alza al cielo un pallone che Tarczewski deve solo schiacciare al ferro. Sorpasso sul 76-75 e saranno poi i tiri liberi di Nemanja Nedovic a fissare il 79-78 anche grazie a un errore, sempre dalla lunetta, di Paul Zipser, e al recupero dello stesso Tarczewski su rimbalzo offensivo nei secondi finali.

A|X Armani Exchange Milano – FC Bayern Monaco 79-78
(21-26, 17-19, 15-21, 26-12)

Olimpia Milano: Micov 16, Nedovic 13, Scola 10, Rodriguez 9, Roll 9, Tarczewski 9, Gudaitis 7, Crawford 3, Sykes 3. All. Messina.

Bayern: Barthel 18, Djedovic 12, Monroe 10, King 9, Zipser 9, Lo 6, Bray 5, Sisko 5, Huestis 2, Lessort 2. All. Kostic.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter