Sebastian Vettel vince a Silverstone

Una gara incredibile a Silverstone, dove é accaduto di tutto. A vincere é Sebastian Vettel, bravissimo nel finale con un sorpasso da urlo su Bottas. Secondo un fantastico Hamilton, super ad inizio gara a rimontare dalle retrovie. Chiude il podio un ottimo Raikkonen. Con questo successo Vettel allunga nel mondiale su Hamilton.

Caldo torrido – 52°C la temperature dell’asfalto – quando parte il giro di formazione del GP di Gran Bretagna. Situazione gomme al via: soft usata per tutti i primi dieci, medium per Hulkenberg, Sainz, Stroll e Hartley, soft nuova per tutti gli altri. Le due Williams e la STR di Hartley partiranno dalla pit lane, ma la Toro Rosso non riuscirà alla fine a prendere parte alla corsa.

Si spengono i semafori ed Hamilton soffre un eccessivo pattinamento, che gli fa perdere subito la leardership ai danni di Vettel e Bottas, entrambi protagonisti di un’ottima partenza. Raikkonen si lancia nella mischia e alla curva 3, mentre tenta l’affondo su Hamilton, a sua volta impegnato a lottare con Bottas, tocca la posteriore destra del brittanico: Hamilton va in testacoda e precipita in 17esima posizione. Entrambi lamentano danni alla monoposto ma proseguono. L’incidente viene messo sotto investigazione e Raikkonen si beccherà 10 secondi di penalità. Hamilton intanto comincia la sua scalata verso la zona punti. Vettel è al comando davanti a Bottas, Verstappen, Raikkonen, Ricciardo, Hulkenebrg, Leclerc, Ocon, Sainz e Magnussen.

Al giro 5 Hamilton è già undicesimo, mentre Vettel ha 5 secondi di vantaggio su Bottas. Al giro 11 Hamilton è sesto. Al giro 14 Raikkonen è il primo dei top a rientrare ai box, scontando anche la penalità. Con lui pittano anche Alonso e Perez, mentre quattro tornate dopo tocca a Verstappen. Quindi Ricciardo. Al giro 19, dopo il suo pit stop, Leclerc rientra in pista e subito ha un problema, parcheggiando la sua Sauber nella ghiaia. Al giro 20 si ferma anche Vettel ed esce in seconda posizione alle spalle di Hamilton. Bottas pitta a sua volta. Al giro 22 il tedesco della Ferrari torna così al comando, seguito da Hamilton, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Kimi, Magnussen, Grosjean, Ericsson e Hulkenberg. Hamilton si ferma al 26esimo giro, monta le medium e rientra sesto, dietro a Raikkonen. I top driver sono tutti su medium dopo la prima sosta. Al giro 31 Ricciardo si ferma di nuovo e passa alla mescola soft nuova. Ma alla tornata successiva la corsa prende la prima svolta improvvisa: Ericsson colpisce violentemente le barriere, chiamando in pista la safety car! Vettel, Raikkonen e Verstappen ne approfittano per rientrare di nuovo ai box, e passare alla soft. Le Mercedes procedono invece sulle medium.

Alle spalle della safety ci sono quindi Bottas, Vettel, Hamilton, Verstappen, Kimi, Ricciardo, Hulkenberg, Ocon, Magnussen e Alonso.

La vettura di sicurezza rientra al giro 37. Il primo bel duello è tra Raikkonen e Verstappen, ma tempo due giri e c’è un nuovo incidente e una nuova safety car! Questa volta il danno è opera di Sainz e Grosjean, che si toccano mentre lo spagnolo tenta l’affondo sul francese. A dieci giri dalla fine è di nuovo bandiera verde in pista, per un finale epico tra Mercedes e Ferrari! Al giro 43 Raikkonen strappa la piazza a Verstappen, che qualche giro più tardi sarà prima protagonista di un testacoda e si fermerà poco dopo nella ghiaia, costretto al ritiro. Al giro 47 Vettel si riprende la leadeship della gara e vola verso la sua 51esima vittoria in carriera, davanti a Hamilton – che nel frattempo ha passato Bottas, con gomma meno fresca della sua – e al compagno di box Raikkonen, che si guadagna un nuovo podio strappando a sua volta la terza piazza al connazionale!

ORDINE D’ARRIVO:
1. Sebastian Vettel Ferrari 1:27:29.78
2. Lewis Hamilton Mercedes +2.26
3. Kimi Raikkonen Ferrari +3.65
4. Valtteri Bottas Mercedes +8.88
5. Danierl Ricciardo Red Bull +9.50
6. Nico Hulkenberg Renault Sport +28.22
7. Esteban Ocon Force India +29.93
8. Fernando Alonso McLaren +31.11
9. Kevin Magnussen Haas +33.18
10. Pierre Gasly Toro Rosso +34.12

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter