Sci di fondo – Skiathlon 20° Francesco De Fabiani

Parte, cade dopo pochi metri, è costretto ad una rimonta quasi disperata, raggiunge i primi della classe, li brucia in salita e vola a vincere la medaglia d’oro nello skiathlon.

Una gara indimenticabile per il norvegese Simen Hegstad Krueger che vince la prima prova dello sci di fondo maschile di PyeongChang 2018 grazie ad una prestazione letteralmente eroica. Il ventiquattrenne apre la tripletta norvegese che comprende anche Martin Johnsrud Sundby, a 8 secondi e Hans Christer Holund a 9,9.

Ai piedi del podio si piazza l’atleta olimpico russo Denis Spitsov a 12,7 secondi davanti al francese Maurice Manificat a 14.2, quindi lo svizzero Dario Cologna che non è stato in grado di resistere fino agli ultimi metri con i primi, davanti al britannico Andrew Musgrave a 25 secondi, ottavo il canadese Alex Harvey, nono il ceco Martin Jaks e solamente decimo il grande favorito di giornata, il leader della Coppa del Mondo, Johannes Hoesflot Klaebo che si ferma a 43.4 secondi, dopo aver ceduto di schianto nelle fasi clou della gara.

Gli italiani non hanno vissuto una gara scintillante. Il migliore in classifica è Francesco De Fabiani al termine, va detto, di una prova opaca. Ventiseiesimo conclude Giandomenico Salvadori che fino ai 20 chilometri aveva resistito nel gruppo dei migliori mentre Dietmar Noeckler è trentasettesimo a 3:35 con Sergio Rigoni quarantottesimo a 6:34.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter