San Siro fatale per la Juventus: 1-0 Milan

Dopo il ko contro l’Inter, la Juventus perde anche contro il Milan decisiva una fantastica staffilata sotto l’incrocio del giovane Manuel Locatelli. La Juventus recrimina per un gol ingiustamente annullato a Bonucci e trema per Dybala, costretto al cambio dopo mezz’ora a causa di un problema muscolare; il Milan si porta a -2 dalla vetta.

 

FORMAZIONI

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang. A disp.: Gabriel, Plizzari, Ely, Gomez, Pasalic, Poli, Honda, Sosa, Lapadula, L. Adriano. All.: Montella

 

Juventus (3-5-2): Buffon; Benatia, Bonucci, Barzagli; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Dybala. A disp.: Neto, Audero, Evra, Rugani, Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Lemina, Cuadrado, Kean, Mandzukic. All.: Allegri

 

CRONACA

Quest’anno il vero rivale della Juventus sembra essere San Siro. Due sconfitte in stagione ed entrambe avvenute con le squadre del capoluogo lombardo. La Juventus infatti riesce a giocare all’altezza delle aspettative solo per i primi 45′.  Il pressing è alto, il ritmo di gioco incalzante. Al 33′ però la squadra di allegri perde Dybala per un dolore muscolare alla coscia. Senza il giovane argentino la juve non riesce più ad essere brillante e inizia a concedere ai padroni di casa metri di campo. Tuttavia pochi istanti dopo la juve sembra riuscire a sbloccare il risultato. Da punizione infatti Pjanic fa partire uno splendido cross che si trasforma in un tiro gol. Neanche il tempo di esultare che la rete viene ad essere annullato per una partenza irregolare (inesistente) di Bonucci al momento della battuta. Il gol annullato fa perdere ulteriore lucidità alla squadra di Allegri che conclude la prima fase di gioco con affanno. I secondi 45′ di gioco cominciano con la juve che cerca ancora di sbloccare inutilmente il risultato con Higuain e Cuadrado (entrato al posto di Dybala). Col passare dei minuti è però il Milan che inizia a crescere e a prendere il predominio del campo. Al 65′ sono infatti proprio i rossoneri a trovare il vantaggio. Suso lancia Locatelli che con abilità si inserisce tra le linee difensive bianconere facendo partire un missile che inesorabilmente si insacca all’incrocio alle spalle di Buffon. Il colpo si fa sentire per la squadra di Allegri. San Siro è una bolgia e i rossoneri riescono a resistere alla controffensiva juventina. Il triplice fischio arriva. Il Milan ottiene tre punti fondamentali e si ritrova a meno due dalla vetta.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter