Sampdoria show: Lazio demolita 3-0

Blucerchiati incontenibili contro una Lazio incerottata e confusionaria in difesa: le reti sono del veterano Quagliarella, Augello e di Damsgaard al loro primo acuto in serie A

FORMAZIONI:

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Ramirez, Quagliarella. All. Ranieri.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Gabarron, Hoedt, Acerbi; Anderson, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Parolo; Correa, Caicedo. All. Inzaghi.

CRONACA:

Non è un avvio sfavillante quello del Marassi: i biancocelesti senza Immobile, fuori per squalifica, faticano a presentarsi con pericolosità dalle parti di Audero. Inzaghi ricorre a Parolo e Djavan Anderson per coprire le corsie, date le assenze di Lazzari e Lulic e la scarsa condizione di Fares e di Marusic. Il primo vero squillo equivale anche al primo goal: poco dopo la mezzora di gioco, Augello scodella al centro da sinistra trovando la testa di Quagliarella. Acerbi rimane fermo, Strakosha è trafitto. E neanche una decina di minuti dopo arriva al raddoppio. Stavolta Augello si trasforma in marcatore, mancino chirurgico che esce di poco.

La reazione della Lazio non è veemente come sperato da Inzaghi. Prova a cambiarla affidandosi anche a Muriqi, all’esordio, ma il cambio giusto lo azzecca Ranieri: il giovane Damsgaard entra al 68′ e dopo sei minuti fa 3-0 con un tocco delicato e diventa il più giovane marcatore di questa Serie A. La serata perfetta della Samp si completa con il debutto in blucerchiato di Keita, grande ex di serata e alla prima con la sua nuova maglia. Per poco non trova anche il goal: glielo nega Strakosha, che evita la goleada.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter