Sam Bennett brucia Viviani a Praia a Mare

Foto Fabio Ferrari - LaPresse 11/05/2018 Pizzo-Praia a Mare (Italia) Sport Ciclismo Giro d'Italia 2018 - edizione 101- tappa 7 PIZZO - PRAIA A MARE Nella foto: durante la gara.BENNETT Sam (IRL) (BORA - HANSGROHE) VIVIANI Elia (ITA) (QUICK-STEP FLOORS) Photo Fabio Ferrari - LaPresse May 11, 2018 Pizzo-Praia a Mare (Italy) Sport Cycling Giro d'Italia 2018 - 101th edition - stage 7 PIZZO - PRAIA A MARE In the pic: During the race.BENNETT Sam (IRL) (BORA - HANSGROHE) VIVIANI Elia (ITA) (QUICK-STEP FLOORS)

Sam Bennett ottiene la sua prima vittoria del 2018 con uno sprint di potenza, impendendo a Elia Viviani di festeggiare per la terza volta a questo Giro d’Italia 101. Giornata tranquilla per i big in vista del weekend: domani c’è l’arrivo a Montevergine, domenica il Gran Sasso d’Italia.

vuole la tradizione di questo Giro, i tentativi di fuga partono appena scocca il km 0, dopo il breve tratto di trasferimento. Ci prova subito anche Tony Martin. La Quick-Step, che punta alla vittoria di tappa, lo considera un cliente pericoloso e chiude il buco. Il secondo attacco invece, è quello buono e il gruppo ”battezza” gli attaccanti di giornata: sono Davide Ballerini, Maxim Belkov e Markel Irizar. La Mitchelton Scott di Yates si mette a fare il ritmo, alternandosi con le formazioni dei velocisti. Non era partito da Pizzo Edoardo Zardini, costretto al ritiro per la frattura alla clavicola dopo la caduta di ieri.

Davanti non sembrano crederci molto, tanto che il gruppo si ritrova a solo un minuto di distacco quando mancano ancora 85 km alla fine. C’è anche un momento di discussione tra Belkov e Irizar. Nel gruppo invece, il clima è rilassato dopo le tappe nervose ed estenuanti in terra di Sicilia. Intanto nuvole minacciose accompagnano la carovana che risale la Calabria lungo la costa occidentale. Ma la pioggia risparmia la corsa e la tappa procede sonnacchiosa, con i gregari che svolgono comunque il loro “sporco” lavoro.

Il gruppo tiene a bagnomaria i tre attaccanti fino ai 12 km dal traguardo, quando i fuggitivi vengono ripresi. La Katusha, molto attiva oggi, prova l’azione solitaria con le sortite di Dowsett e Wurtz, ma le squadre dei velocisti tengono il ritmo altissimo e nessuno riesce a fare la differenza. La discesa e le due curve nel finale non causano imprevisti e si arriva alla volata annunciata. Sacha Modolo parte per primo e Viviani salta sulla sua ruota, affiancandolo a centro metri dal traguardo. Sembra tutto apparecchiato per il tris, ma da dietro arriva come un ciclone Sam Bennett, che svernicia il veronese e trova il primo successo dell’anno. Era dal 1987 che un irlandese non vinceva al Giro d’Italia. Allora ci riuscì Stephen Roche, che colse due successi di tappa e la classifica generale.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Sam Bennett Bora Hansgrohe 3:45:27
2. Elia Viviani Quick-Step Floors +0.00
3. Niccolò Bonifazio Bahrain Merida Pro CT +0.00
4. Sacha Modolo Ef Education First-Drapac P/B Cannondale +0.00
5. Danny van Poppel Team LottoNL-Jumbo +0.00
6. Jakub Mareczko Wilier Triestina-Selle Italia +0.00
7. Clement Venturini AG2R La Mondiale +0.00
8. Martin Pedersen Trek-Segafredo +0.00
9. Jurgen Roelandts BMC Racing Team +0.00
10. Jens Debusschere Lotto-Soudal +0.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter