Salto in lungo femminile vince l’americana Bartoletta con 7,17

Una finale molto bella e ricca di colpi di scena ha assegnato il titolo del salto in lungo femminile ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

A spuntarla è stata la statunitense Tianna Bartoletta, che in occasione del suo quinto tentativo è riuscita a realizzare il proprio primato personale da 7.17 metri, misura che le sarebbe poi valsa la medaglia d’oro a cinque cerchi, la trentenne dell’Ohio ha battuto per due centimetri la connazionale Brittney Reese, campionessa olimpica quattro anni fa, che con il suo ultimo salto da 7.15 metri è andata ad insidiare proprio il primato di Bartoletta, creando una grande attesa negli attimi tra l’esecuzione e la misurazione.

Si conferma sempre ad altissimo livello la serba Ivana Španović, al comando della gara nella sua prima metà e poi capace di andare a prendersi la medaglia di bronzo con il nuovo record nazionale da 7.08 metri. La campionessa europea ha così respinto gli attacchi della tedesca Malaika Mihambo, che pure ha messo a segno il suo nuovo personal best con un salto da 6.95 metri. Completa la top five l’ottima nigeriana Ese Brume (6.81 metri).

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter