Romania-Svizzera 1-1: Mehmeti spinge gli elvetici verso gli ottavi

La Svizzera compie un passo importante verso gli ottavi di finale: ora si attendono buone notizie da Francia-Albania. Stancu dal dischetto aveva illuso la Romania.

Marcatori: 18′ rig. Stancu (R), 57′ Mehmedi (S)

ROMANIA (4-2-3-1): Tatarusanu 7; Sapunaru 5, Chiriches 6, Grigore 6, Rat 5.5 (62′ Filip 6); Pintilii 6 (46′ Hoban 6), Prepelita 6; Chipciu 6, Stancu 6.5 (83′ Andone s.v.), Torje 6; Keseru 5. Allenatore: Iordanescu 6.5.
SVIZZERA (4-3-3): Sommer 6; Lichtsteiner 5, Schär 6.5, Djourou 6,5 Rodriguez 6; Behrami 7;  Dzemaili 7 (83′ Lang s.v.), Xhaka 6; Shaqiri 6 (90′ Tarashaj s.v.), Seferovic 5 (64′ Embolo 6,5) ; Mehmedi 6,5 Allenatore: Petkovic 6.5.

Romania e  Svizzera, si affrontano nella parita valevole per la seconda giornata del gruppo A  allo Stadio Parc des Princes di Parigi .

La partita finisce per 1 a 1 con la Svizzera che meritava la vittoria ma si avvicina a qualificarsi per gli ottavi di finale.

Prima occasione per la Svizzera al sesto del primo tempo, ma Seferovic si addormenta al momento del tiro e all’altezza del dischetto del rigore tira fuori, passano dieci minuti ed un’imbeccata di Mehmedi trova ancora Seferovic davanti a Tatarusanu, l’attaccante tocca con la punta del piede sinistro per cercare di prendere in controtempo il portiere ma il numero uno viola ha un bel riflesso e respinge, al 18′ ingenuità della difesa svizzera, Lichtsteiner trattiene per la maglia  Chipciu in area e Karasev è inflessibile, rigore, ancora Stancu dagli undici metri è infallibile e segna l’1-0 (segna il secondo gol su rigore, dopo quello segnato contro la Francia, non succedeva del 2000 e diventa il capocannoniere della Romania agli Europei).

La Svizzera non ci sta e torna avanti, ma Tatarusanu sembra insuperabile anche quando Schär prova a sorprenderlo da trenta metri. Quando però la Romania va avanti in contropiede si rende molto pericolosa al 28′ con  Sapunaru che sfrutta uno spiovente da punizione e tira a botta sicura ma centra il palo esterno, al 39′ la Svizzera ha la chance più ghiotta per il pari, Lichtsteiner scodella un cross in mezzo e Dzemail va a colpire di testa senza convinzione da buona posizione spedendo fuori.

Alla prima palla buona della ripresa gli elvetici rischiano il clamoroso autogol con Djourou, il difensore interviene in scivolata su un tiro-cross di Torje e impegna Sommer in una parata in calcio d’angolo al 51′ ma al 56′ la Svizzera riesce a sfondare la difesa ben organizzata Rumena e su corner Schär prova la deviazione ma viene contrato, la palla arriva a Mehmedi, lasciato incolpevolmente libero, che al volo di sinistro tira una gran botta, Tatarusanu non può nulla ed è 1-1.

Si passa al 67′ e a un altro cross di Lichtsteiner in area, il neoentrato Embolo ha spazio per colpire di testa e schiaccia ma non centra lo specchio e manda sul fondo, il finale di partita è intenso, ed entrambe le squadre vogliono vincere ma gli attacchi fanno tutto bene fuorché la finalizzazione dell’azione, triplice fischio e pareggio per 1-1

Questa la classifica provvisoria del gruppo A in attesa di Francia – Albania :

Svizzera 4 punti, Francia 3 punti, Romania 1 punto, Albania 0 punti

 

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter