Roma, tre punti pesanti a Lecce: 0-1

Gli uomini di Fonseca passano al Via del Mare grazie a un colpo di testa di Dzeko al 56′ su assist di Mkhitaryan: i pugliesi non demeritano e Gabriel para un rigore allo specialista Kolarov

FORMAZIONI:

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Mancosu; Falco, Babacar. All. Liverani.

Roma (4-2-3-1): Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Kluivert, Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

La squadra di Fonseca ha un occasione importantissima per tornare alla vittoria e il tecnico portoghese continua il tournover e schiera Mancini tornato dalla squalifica e fa riposare Fazio, a centrocampo preferisci Diawara a Cristante e Kluivert sostituisce Zaniolo sempre con Mkhitaryan e pellegrini dietro Dzeko. La Roma parte la gara giocando e cercando di fare gioco per mettere in difficoltà un Lecce che sotto la guida di Liverani dimostra di essere ben organizzato e cerca di giocare a calcio senza paura di subire la Roma. Il gioco prosegue con i capitolini che cercano di sviluppare gioco ma grazie alla compattezza dei pugliesi il possesso palla dei giallorossi resta fino a se stesso senza creare grosse ed importanti occasioni da gol. Primo tempo che si chiude in parità senza occasioni da segnalare ma con il lecce che a testa alta sta fermando una Roma inoffensivo. Ripresa che parte leggermente diverso dal primo tempo e la Roma lo dimostra subito e tenta di mettere alle corde il lecce e dopo appena dieci minuti Mkhitaryan viene servito in profondità sulla destra dove pennella un cross perfetto per Dzeko che non sbaglia e porta in vantaggio la Roma. La Roma continua a macinare mentre il lecce prova a continuare a sviluppare il loro gioco non preoccupandosi della forza tecnica dei giallorossi che creano o meglio cerca di creare occasioni da gol. Quando la Roma dimostra di avere la partita in pugno sotto il punto di vista del gioco, riesce a guadagnare un calcio di rigore per fallo di mano. All’80’ sul dischetto va Kolarov ma il portiere dei padroni di casa neutralizza e devia in angolo il possibile raddoppio giallorosso. Altra grande possibile azione che poteva valere il raddoppio, e quindi, chiudere la partita sul 2-0 è quella che capita a Zaniolo, che subentrato a pellegrini, si invola verso la porta dei giallorossi pugliesi ma l’egoismo del giovane talento di Fonseca sbaglia tutto non servendo Kluivert solo in aerea di rigore e pronto per chiedere il match. La Roma alla fine vince ma chiude la gara in difesa. Migliore della Roma Mkhitaryan e per il lecce Mancosu.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter