La Roma supera l’Empoli: 2-1

Il tecnico romano inizia nel migliore dei modi la sua seconda avventura sulla panchina della Roma: decidono Stephan El Shaarawy e Patrik Schick, con in mezzo il momentaneo 1-1 firmato da un’autorete di Juan Jesus. Decisiva anche la tecnologia, che a 3 minuti dalla fine porta all’annullamento di un gol di Krunic

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Marcano, Jesus, Santon; Cristante, N’Zonzi; Kluivert, Zaniolo, El Shaarawy; Schick. All. Ranieri.

Empoli (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Dell’Orco; Di Lorenzo, Acquah, Bennacer, Krunic, Pasqual; Farias, Caputo. All. Iachini.

CRONACA:

Ranieri al suo secondo esordio dopo 8 anni si trova a dover schierare una Roma super rimaneggiata perché tra squalifiche ed infortuni al tecnico romano mancavano oggi ben 9 giocatori, e tutti possibili titolari. Ranieri vara la Roma con il 4-2-3-1 dove Schick è il terminale offensivo con Kluivert, Zaniolo e il faraone a supportare il centravanti cieco ed aiutare Cristante e N’Zonzi in mediana. Linea difensiva con Florenzi e Santon sugli esterni e Marcano con Juan Jesus al centro della difesa a copertura di Olsen. Iachini dal canto suo non ha defezioni importanti dell’ultimo minuto e scegli di schierare un 3-5-2 con Caputo e Farias pronti a pungere i giallorossi. La gara sembra partire in discesa per la Roma perché dal pronti via passano sono 9 minuti prima che El Shaarawy al 9 minuto segna un gol bello ed importante per il morale, per la classifica e per la convinzione di una squadra in crisi. Dopo tre soli minuti la Roma decide di autopunirsi e con Juan Jesus si autosegna il gol dell pareggio. Poi la Roma cerca di manovrare mostrando solo un possesso palla sterile che l’Empoli in fase difensiva riesce a gestire senza troppi pericoli, anzi sfiora anche il vantaggio su punizione colpendo l’incrocio con Pasqual. La Roma non molla e al 33′ sull’asse Florenzi-Schick porta in vantaggio i giallorossi. Gol importante per il giovane attaccante cieco che si sblocca e libera la mente di mister 42 milioni. Il primo tempo scivola via senza altre troppe occasioni. Secondo tempo diverso dal primo dove la Roma torna a fare la Roma di quest’anno e la smette giocare tornando ad avere amnesia e distrazioni che solo il VAR per fallo di mani annulla un gol che voleva significare tanto per le squadre in questa stagione, tradotto in brutto risultato per i capitolini e buon risultato per l’Empoli. Nel corso di questa seconda frazione di gioco la Roma resta in 10 per una ingiusta espulsione di Florenzi dove il VAR poteva intervenire e togliere di fatto la squalifica al difensore romano. Buona la prima per la nuova Roma di Ranieri che vince una gara importante. Migliore per la Roma El Shaarawy mentre per l’Empoli Krunic.