Roma semplice agli ottavi: 3-1 allo Sporting Braga

La Roma guadagna senza difficoltà la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. Dopo il successo 2-0 in Portogallo, arriva il rotondo 3-1 dell’Olimpico. Apre le marcature al 24′ Dzeko, che supera Totti nei goal europei, ma poi s’infortuna. Quindi, dopo il rigore sbagliato da Pellegrini, segnano Perez e, sul 2-1 per autorete di Cristante, Mayoral

FORMAZIONI:

Roma (4-3-2-1): Lopez; Karsdorp, Mancini, Cristante, Peres; Diawara, Villar, Veretout; El Shaarawy, Pedro; Dzeko. All. Fonseca.

Sporting Braga (4-3-3): Sa Tiago; Teixeira, Tormena, Rolando, Sequeira; Piazon, Novais, Gaitan; Galeno, Sporar, Horta. All. Carvalhal.

CRONACA:

La Roma parte a ritmo contenuto e solo al 17′ si rende davvero pericolosa con Veretout, ma senza fortuna. Sette minuti più tardi arriva il gol giallorosso: Dzeko allarga sulla sinistra per El Shaarawy, il Faraone prova a piazzarla a giro sul secondo palo, Tiago Sá la tocca e spedisce il pallone sul palo. La palla finisce di nuovo a Dzeko, che coglie anche lui il legno in diagonale ma vede la sfera finire in rete. Il Braga reagisce e alla mezz’ora sfiora il gol: Zé Carlos crossa in area, palla deviata da Bruno Peres che finisce a Piazón che schiaccia la sfera fallendo una buona occasione. Poco dopo è ancora il brasiliano a rendersi pericoloso: si libera sulla trequarti e da buona posizione calcia con il destro, sfera che finisce di poco alta sopra la traversa. Si fa trovare pronto pure Pau Lopez che è bravo a chiudere su Sporar involontariamente servito da El Shaarawy. Al 40′ chance per la Roma: ottimo assist di El Shaarawy che trova tutto solo Pedro dentro l’area, sinistro di prima intenzione dello spagnolo che coglie in pieno la traversa.

Nella ripresa, sempre Roma in avanti con Dzeko in evidenza in più di un’occasione. A metà ripresa problema fisico per il centravanti bosniaco che lascia il campo contrariato: problema muscolare e gara contro il Milan a rischio. Al 71′ grossa occasione per il raddoppio: penalty per la Roma, procurato da Carles Perez, bravo ad avanzare nello stretto e a farsi atterrare da Novais. Meno bravo dal dischetto Pellegrini che madna sul fondo: brutta esecuzione per il mediano. Il centrocampista, però, si riscatta dopo con un grande assist per Perez che di piatto mette a segno e chiude il discorso qualificazione. Finale con la Roma che si rilassa e il Braga trova la rete con l’autogol sfortunato di Cristante. Prima del fischio finale, però, c’è gloria per Borja Mayoral su assist di Perez. Per Fonseca missione compiuta, venerdì il sorteggio degli ottavi, domenica il big match contro il Milan.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter