Roma sconfitta all’ultimo atto: 2-1 Viktoria Plzen

La Roma perde in casa del Viktoria Plzen: non basta il gol di Cengiz Under, Jan Kovarik e Tomas Chory condannano i giallorossi alla sconfitta. Grazie ai tre punti i cechi staccano il pass per i sedicesimi di finale di Europa League. Giallorossi già sicuri del secondo posto prima di scendere in campo. Espulso Luca Pellegrini nel finale

FORMAZIONI:

Viktoria Plzen (4-2-3-1): Hruska; Havel, Hejda, Hubnik, Limbersky; Prochazka, Hrosovsky; Kopic, Cermak, Kovarik; Chory. All. Vrba.

Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon, Marcano, Manolas, Kolarov; Cristante, N’Zonzi; Under, Kluivert, Pastore; Schick. All. Di Francesco.

CRONACA:

Di Francesco sceglie il turnover in questa sesta ed ultima gara del girone mandando in campo Mirante, Santon e soprattutto Pastore che rientrava da titolare dopo l’infortunio nel derby. La gara parte con le due squadre che non osano e con la Roma che sembra avere il padrone del gioco. Quindi un primo tempo dove il pallino in mano ai giallorossi faceva pensare ad un possibile vantaggio il plzen invece ha dimostrato una tenuta di gara determinata e vigile. Il plzen ha giocato una gara attenta non solo sul campo contro la Roma ma anche a Madrid dove il cska è stata ospite del real Madrid e al vantaggio del cska il plzen parte alla carica alla ricerca di un vantaggio che significherebbe Europa league per i cechi. Il primo tempo termina a reti i violate ma il secondo tempo ecco che la carica Ceca porta ad l vanggio dei padroni di casa con Kovarik al 62′. La Roma però non ci sta e cerca di reagire e al 68’ci pensa under che con un colpo di biliardo porta il risultato sul pari. Ma il plzen dimostra più cattiveria e più voglia di vincere e allora al 72′ la Roma risulta essere distratta e poco compatta in fase difensiva e così in ripartenza il plzen colpisce con Chory che ribadisce in rete di testa una respinta di mirante. Sul finale si segnala schede l’espulsione del giovane Luca Pellegrini per dobbiamo ammonizione subentrato a Nzonzi. La Roma prova a riagguantare un secondo pari ma niente è la gara termina con la vittoria dei cechi che si qualificano di fatto per l’europa league. La Roma doveva sfruttare questo turno di Champions per riprendere il passo della vittoria e dimenticare la beffa di Cagliari ed invece altro risultato negativo e I pochi tifosi giallorossi presenti fanno sentire con i fischi il loro disappunto per questo momento dei giallorossi. Ora la partita di domenica contro il Genova diventa molto importante per la classifica e Di Francesco ha pochi giorni per ritrovare la sua Roma. Migliore in campo Under e kovarik.