Roma-Lazio finisce ancora in parità: 1-1

All’Olimpico finisce come all’andata. Succede tutto nel primo tempo: il bosniaco approfitta di un’uscita maldestra del portiere biancoceleste, il difensore azzurro appoggia in porta dopo un rinvio sbagliato dell’estremo difensore spagnolo. Inzaghi sale a -2 dall’Inter, Fonseca conferma il quarto posto a + 1 dall’Atalanta

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Lopez; Santon, Smalling, Mancini, Spinazzola; Veretout, Cristante; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Ramos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

Fonseca schiera una Roma con alcune conferme e novità mentre Inzaghi recupera due giocatori importanti, Correa e Luis Alberto, e schiera di fatto una Lazio tipo. Il tecnico portoghese davanti a Pau Lopez manda in campo Santon e Spinazzola sulle fasce, vincendo di fatto il ballottaggio con Florenzi e Kolarov, e Mancini e Smalling al centro, Veretout e Cristante in mediana con Under Pellegrini e Kluivert dietro Dzeko. Inzaghi invece risponde con Strakosha, Luiz Felipe Acerbi e Radu, Lazzari Milinkovic-Savic Leiva Luis Alberto e Lulic con Immobile e Correa davanti. La gara vede una Roma aggressiva che non lascia giocare la Lazio e che ha il dominio della palla e del gioco. La squadra giallorossa dimostra di voler vincere il derby mentre la Lazio non riesce a sviluppare gioco anche perché la fase difensiva guidata da un monumentale Smalling permette a Pau Lopez di stare tranquillo. Al 26′ i giallorossi passano meritatamente in vantaggio con Dzeko che imbeccato da Cristante con un colpo di nuca batte Strakosha che con una uscita goffa permette al bosniaco di siglare il vantaggio romanista. La Lazio non sembra riuscire a reagire perché la Roma sta giocando una grande partita, e con Dzeko sfiora il raddoppio ma al 34’la Lazio pareggia grazie a Pau Lopez, che commette un errore assurdo e nel goffissimo tentativo di smanacciare un cross per nulla insidiosa serve il pari ad Acerbi, che realizza e ringrazia. A questo punto la Roma sembra subire il colpo ma la Lazio non è mai pericolosa.la Roma ha bisogno di una scossa per riprendersi e questa scossa la da pellegrini che allo scadere del primo tempo coglie un palo con un gran tiro a Strakosha battuto. Il primo tempo finisce con le squadre in parità grazie alla Roma. Secondo tempo che segue la scia del primo con i giallorossi a fare la partita e la Lazio a difendere contenere e tentare di ripartire ma la fase difensiva della Roma oggi è impeccabile. L’unica critica da fare ai giallorossi è la poca precisione sotto porta perché tutte le conclusioni sono finite o fuori oppure hanno fatto fare bella figura al portiere biancoceleste, in particolare Dzeko che in due occasioni tira centrale e grazia l’estremo difensore di Inzaghi. Si segnala un possibile rigore per la Roma nel secondo tempo prima calvarese lo concede e poi chiamato dal var torna sui suoi passi anche se a nostro avviso era corretto concedere il penalty perché Patrick subentrato a Luiz Felipe atterra, anche se involontariamente, Kluivert. La gara finisce in parità ma la Roma forse meritava di più, migliori in campo, per la Roma Smalling e tanti altri Under e Spinazzola su tutti mentre per la Lazio Strakosha.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter