Roma fermata: il Cagliari strappa l’1-1 all’Olimpico

Accade tutto nel primo tempo: i sardi passano in vantaggio con a un rigore di João Pedro, i giallorossi pareggiano grazie a un’autorete di Ceppitelli. Le parate dello svedese impediscono alla formazione di Fonseca, che al 90′ si vede annullare un gol di Kalinic, di conquistare i 3 punti

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Diawara; Zaniolo, Veretout, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca.

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, Simeone. All. Maran.

CRONACA:

LA partita inizia con l la curva sud che omaggia il grande ex Nainggolan con uno striscione e Maran schiera altri ex giallorossi come Olsen in porta e pellegrini Luca esterno a sinistra affidandosi poi alla coppia di attacco Simeone Joao Pedro. Risponde Fonseca, che causa i tanti infortunati è stato costretto ad una formazione forzata con Spinazzola che ha sostituito Florenzi a destra, Veretout spostato sulla trequarti con Diawara con Cristante in mediana, sugli esterni il tecnico portoghese sceglie la linea giovane con Kluivert e Zaniolo, mentre davanti la forza e il carisma del bomber bosniaco. La gara vede subito la Roma molto determinata ma contestualmente si sottolinea la grande organizzazione tecnico tattica di un Cagliari che vuole mettere in difficoltà una Roma sulla carta favorita. Maran ha studiato con il ninja trequartista uno sviluppo di gioco che ha prevista da parte del belga una pressione continua in fase di inizio azione giallorossa mettendo in difficoltà lo sviluppo di manovra dei ragazzi di Fonseca. A metà primo tempo viene coinvolto subito in causa il var per un fallo di mano di Mancini in aerea, rigore per il Cagliari e joao Pedro non fallisce, Pau Lopez intuisce ma il 10 rossoblu è preciso nella trasformazione. la Roma non ci sta e spinge sull’acceleratore ma trova un Olsen in giornata. Al 31′ i padroni di casa sviluppano un’azione da manuale e sul cross di Kluivert Ceppitalli cercando di anticipare Dzeko segna nella sua porta. Risultato in parità e squadre che dopo 5 minuti di recupero vanno al riposo. Da segnalare nel primo tempo un infortunio, l’ennesimo, per Diawara che è sembrato subito gravissimo, al suo posto il giovane Antonucci. Secondo tempo in campo si vede una Roma diversa con una marcia in più ma il Cagliari dimostra di saper tenere l’urto giallorosso. La Roma nel secondo tempo con Kalinic in campo diventava reazione super offensiva ma quando allo scadere Kalinic segna il 2-1 per l’arbitro massa commette fallo su Pisacane nel tentativo di prendere il tempo al difensore stesso e ad Olsen. L’annullamento del gol notificato dopo le cure rivolte al difensore rossoblù manda su tutte le furie i calciatori e lo staff tecnico della Roma producendo a fine partita una protesta fuori da ogni logica del tecnico e il suo collaboratore che spingono massa ad estrarre il cartellino rosso per entrambi. Certo che massa non ha seguito alla lettera il protocollo var. Migliore in campo per la Roma Kluivert mentre per il Cagliari Olsen.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter