Roma fermata al 94′ da un rigore inesistente: 1-1 col Borussia Mönchengladbach

I giallorossi vanno in vantaggio nel primo tempo con Zaniolo e sembrano poter portare a casa una vittoria di misura, ma al 4′ di recupero lo scozzese Collum giudica da rigore un mani inesistente di Smalling: dal dischetto, Stindl non sbaglia

FORMAZIONI:

Roma (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Smalling, Fazio, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca.

Borussia Moenchengladbach (4-4-2): Sommer; Lainer, Elvedi, Jantschke, Bensebaini; Hermann, Kramer, Zakaria, Neuhaus; Thuram, Embolo. All. Rose.

CRONACA:

La Roma in questo terzo turno di Europa League viene schierata dal tecnico portoghese in totale emergenza e chiedendo ai giocatori non al meglio di stringere i denti e adatta nel ruolo di centrocampista un difensore centrale, nello specifico viene schierato al fianco di Veretout il giovane Mancini. Il numero 23 ex Atalanta dopo un primo momento di ambientamento prende confidenza e fiducia e dimostra che davanti alla difesa può giocarci eccome, lasciando la zona centrale della difesa ai più esperti come Smalling e Fazio e il non al meglio Dzeko viene schierato al centro dell’attacco. Il bosniaco in questa partita capitano per l’assenza di Florenzi non al meglio e in panchina si vede che la maschera protettiva gli crea dei problemi e Delle insicurezze perché non è il solito Dzeko combattivo e determinato ma resta sempre un punto di riferimento per i compagni. Una gara giocata bene da entrambe le squadre dove vengono create occasioni ma la poca precisioni in entrambi gli attacchi non regala una partita ricca di gol. Partita che viene sbloccata al 32′ dal giovane Zaniolo che con un bel gol di test su un preciso assist di Veretout. La Roma che gioca una gara attenta ma anche la continua pioggia che si è abbattuta sul terreno di gioco ha sicuramente inciso sullo sviluppo di gioco di entrambe le squadre in campo. Sul finale quando Fonseca con i tre cambi ha cambiato i tre trequartisti dietro Dzeko ha un occasione veramente nitida per chiudere il match ma Florenzi servito splendidamente da Dzeko a tu per tu con il portiere ospite calcia fuori. Il Borussia ci crede e sfiora il gol ma allo scadere del recupero quando la partita oramai sembra indirizzata verso la vittoria dei giallorossi arriva la decisione della terna arbitrale di assegnare un rigore inesistente agli ospiti perché la palla colpisce in pieno la faccia del difensore giallorosso ma sicuro di sé l’arbitro assegna il rigore che Stindl realizza e la partita finisce in parità lasciando ancora ai tedeschi la qualificazione aperta. Migliore in campo per i giallorossi è stato mancini mentre per i tedeschi Zakaria.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter