Roma corsara a Verona: 1-3

I giallorossi vincono al Bentegodi. A segno Kluivert, Faraoni, Perotti su rigore e Mkhitaryan nel recupero. La squadra di Juric si arrende a quella di Fonseca, che vola al quarto posto, a soli due punti dalla Lazio

FORMAZIONI:

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter, Bocchetti; Faraoni, Pessina, Amrabat, Lazovic; Verre, Zaccagni. All. Juric.

Roma (4-2-3-1): Lopez; Santon, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Under, Pellegrini, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

Il posticipo domenica vede affrontarsi due squadre che cercano un vittoria per continuare un momento positivo, la Roma deve e vuole tenere il passo della Lazio per puntare all’Europa che conta e un Verona che dopo la Juve è la migliore difesa e, perché no, sogna in grande. Fonseca fa scelte di formazione chiare ma altrettanto semplici perché schiera Santon terzino destro, confermando di fatto la buona gara giocata in coppa giovedì, e poi schierando under titolare per sostituire Zaniolo squalificato. Il resto della formazione giallorossa è la classica, con gli stessi interpreti al proprio posto in attesa di recuperare altri infortunati. Juric dal canto suo schiera una formazione classica con Blocchetto titolare in difesa e Zaccagni preferito a Salcedo e Stepinski un attacco. La gara parte bene, e anche se piove il terreno di gioco è in buonissime condizioni, infatti le squadre riescono a giocare a calcio e a pressare con ritmo e intensità. La Roma riesce fin dalle prime battute di tenere alla pressione scaligera ma al 17 una bella azione conclusasi con con l’assist di Pellegrini e il gol di Kluivert. Il Verona non si disunisce e continua a giocare e a pressare, portando al 21′ il pareggio di faraoni che batte Pau Lopez e fa 1-1. La Roma si innervosisce prendendo un paio di giallo gratuiti mentre il Verona continua a giocare in modo molto aggressivo e così in una azione in cui Kluivert voleva recuperare palla mette troppo agonismo nell’intervallo e si infortuna, lasciando il posto a Perotti. Quando la partita stava per portare le squadre al riposo ecco che il Verona commette fallo di rigore su Dzeko e Perotti non sbaglia portando la Roma sul 2-1 al riposo in vantaggio. La ripresa parte sempre con il Verona aggressivo e la Roma a gestire il vantaggio, ma con il passare dei minuti il Verona cala un po’ di ritmo anche se i padroni di casa provano ad agguantare il pari ma dopo il valzer dei cambi è sempre la Roma con una bella azione a mettere al sicuro il risultato con Mkhitaryan che al 92′ realizza un assist di Perotti. I tre punti conquistati dai giallorossi sono importantissimi, aspettando il Cagliari domani sera, mentre il Verona deve giocare sempre così perché esprime un buon calcio bello e aggressivo. Migliore in campo della Roma Pellegrini mentre del Verona Faraoni.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter