Roma, altra beffa a tempo scaduto: il Borussia Mönchengladbach vince 2-1

Dopo il doloroso finale nell’1-1 dell’Olimpico, altra beffa per la Roma, che perde 2-1 al Borussia Park con il colpo di testa micidiale al 95′ di Marcus Thuram, dopo che Fazio aveva sbloccato e “raddrizzato” la situazione con un’autorete al 35′ e il gol al 64′. Giallorossi, nella classifica del gruppo J, superati dai tedeschi e dal Basaksehir

FORMAZIONI:

Borussia Moenchebgladbach (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Elvedi, Jantschke, Wendt; Ginter, Zakaria; Neuhaus, Benes, Thuram; Stindl. All. Rose.

Roma (4-2-3-1): Lopez; Santon, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

Partita che vale tanto per la Roma perché potrebbe ipotecare il passaggio del turno quella che gioca in casa della capolista della Bundesliga. Per questa gara il tecnico portoghese cambio poco o nulla, a sostituire l’ultimo infortunato Spinazzola c’è Santon, poi IL resto degli undici è il solito di queste ultime partite. Il Monchengladbach si schiera con un 3-5-2 con in attacco il figlio dell’ex giocatore di Parma e Juve Thuram. Primo tempo che parte con le due squadre molto corte e la partita si sviluppa in un fazzoletto ma l’imprecisione e la poca fluidità porta la Roma a giocare molto con retropassaggi senza cercare di aggirare il pressing dei tedeschi. Infatti con questo gioco molto tattico e poco tecnico ne risente lo spettacolo, di fatti ci sono praticamente pochissime azioni, si segnala solo un tiro dalla distanza dei padroni di casa, oltre a vantaggio, e una bella azione di Pastore per gli ospiti. Però l’azione più significativa dei padroni di casa al 35′ porta al vantaggio con l’autorete di Fazio che su un cross da sono sinistra nel tentativo di intervenire batte Pau Lopez e segna e porta in vantaggio i tedeschi. Ripresa che parte con un altro piglio e la Roma è più aggressiva e più determinata infatti inizia a creare le prime azioni importanti, con l’unico difetto di sbagliare l’ultimo passaggio. Al 64 ‘ però Fazio si rifà e da un cross di Kolarov su punizione batte il portiere di casa e porta il risultato in parità. La Roma continua a spingere perché capisce che c’è margine per poter fa male e un grande Veretout inizia cercare strappi e cambi di ritmo nelle ripartenze ma lo sbaglio sempre nell’ultimo passaggio, non permette di chiudere quelle situazioni favorevoli che la manovra ha prodotto. al 95’ poi la beffa di Thuram che realizza il vantaggio e il gol vittoria. Da segnalare che il primo gol dei padroni di casa sembrerebbe svilupparsi da una palla uscita, diciamo che i due arbitraggi, quello dell’andata e del ritorno per la Roma non sono stati fortunati. al fischio finale la Roma si trova da Prima del girone a terza, essendo di fatto costretta a vincere le due fari restanti. Migliore in campo per la Roma Veretout e per il Monchengladbach Thuram.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter